Correzione errori nell'affidamento dei servizi di rilancio d'immagine della Regione Molise

Correzione errori nell'affidamento dei servizi di rilancio d'immagine della Regione Molise

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!
Vincenzo Cianciullo ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Donato Toma (Presidente Regione Molise) e a

Recentemente la Giunta regionale del Molise, nell'ambito del piano strategico per lo sviluppo del turismo della Regione, ha investito una notevole quantità di denaro (163.934,00 euro) allo scopo di rilanciare l'immagine della Regione.
Lo ha fatto tramite un bando mal gestito, senza una commissione valutatrice che fosse idonea e competente all'analisi delle proposte pervenute.
Il risultato è stato la vincita del bando e quindi l'affidamento della gestione dei servizi di comunicazione e della campagna di rilancio da parte di uno studio del nord Italia, che, alla luce anche di quanto denaro viene investito, ha prodotto con scarsissimo impegno un inizio campagna vergognoso e inaccettabile, sia per il basso livello tecnico, sia per lo scarso valore di studio del territorio e di ricerca della sua identità visiva. Con uno spot che in realtà è una presentazione power-point misera, priva di carattere, dalla narrazione vecchia e piena di errori; e un logo in stile anni '90, tecnicamente sbagliato, frettolosamente mal fatto.
-
Con questa petizione i cittadini, offesi dallo scarso impegno, attenzione e amore per il territorio elargiti in questo progetto, consapevoli che già sono stati buttati molti soldi ma che un'immagine di pessima qualità a rappresentare il territorio e un penoso piano di rilancio del turismo ne faranno perdere molti di più, chiedono che la Regione Molise corregga gli errori, interrompa l'appalto e annulli gli accordi stipulati, in pratica si rifiuti di accettare un lavoro così indecente, e riformuli un bando rivolto ai cittadini Molisani e in particolar modo ai giovani, che vivono ogni giorno, conoscono e amano il territorio in cui risiedono, servendosi di una commissione di valutazione multidisciplinare (anch'essa formata da giovani), competente sia dal punto di vista visivo e artistico, che di conoscenza del territorio e qualificata nelle più aggiornate tecniche di promozione odierne.
In modo che a fine bando oltre a un lavoro di qualità che realmente può valorizzare il territorio, possa essere diffuso in modo trasparente anche tutto l'iter di analisi, scelte attente e consapevoli, che hanno portato alla decisione finale.
 

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!