NO alla chiusura del Poliambulatorio di via Ripamonti 20 a Milano

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Il Partito Democratico del Municipio 5 e il gruppo consiliare PD in Municipio accolgono con grande perplessità la riorganizzazione delle strutture sanitarie territoriali di Milano in atto a seguito dalla Deliberazione della Giunta di Regione Lombardia del 4 maggio ’17. 
La vendita – o per meglio dire “svendita” - del palazzo degli uffici ASL di corso Italia ha innescato un processo di riorganizzazione delle strutture territoriali sanitarie che si concretizzerà il 2 dicembre con la chiusura del Poliambulatorio dell'ex Asl (ora Ast) di via Ripamonti 20, con ben 14 prestazioni mediche, costringendo gli utenti, prevalentemente anziani, a servirsi di altri ambulatori più lontani e scomodi (via Stromboli, via Baroni e via Rugabella), per farsi curare o per sottoporsi a un prelievo.
Ciò va in netta controtendenza rispetto agli annunci della Sanità regionale che si dice sempre più vicina ai cittadini, allontanando invece le strutture e i relativi servizi dagli utenti e impoverendo il Municipio 5 di un presidio sanitario “storico” e consolidato negli anni.
Sul territorio stiamo raccogliendo le preoccupazioni e le lamentele di questi cittadini che non sono disposti a vedersi sottrarre un presidio medico territoriale, per seguire logiche estranee al servizio medico stesso.

Riteniamo quindi indispensabile muoversi con urgenza per trovare una soluzione alternativa per dislocare nuovamente la sede all’interno del quartiere.

La nostra richiesta è indirizzata sia al Municipio 5 di Milano - zona di pertinenza del Poliambulatorio - sia in ultima istanza al Governatore della Regione Lombardia Roberto Maroni. 



Oggi: chiara conta su di te

chiara giacomini ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Regione Lombardia: NO alla chiusura del Poliambulatorio di via Ripamonti 20 a Milano". Unisciti con chiara ed 1.108 sostenitori più oggi.