FERMIAMO PEDEMONTANA !

FERMIAMO PEDEMONTANA !

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.
Quando arriverà a2.500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere presa in considerazione dai media e dai giornali locali!

Pier Luigi Mora ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Regione Lombardia e a

Un modello di mobilità sostenibile non può prevedere il rilancio di opere che devastano il territorio. Fermiamo Pedemontana !

Regione Lombardia annuncia che vuole il completamento dei tratti B2 e C dell’autostrada Pedemontana, un’idea vecchia di 40 anni, da sempre sostenuta dagli interessi economici forti, rappresentati non solo dalle imprese legate alle costruzioni, ma anche da quelle che traggono profitto dalla costante urbanizzazione conseguente ad ogni nuova strada.

Quest’opera ferma da tempo per assenza di finanziamenti, ora viene rilanciata da Regione Lombardia con l’acquisto di azioni per 62 milioni di euro che Banca Intesa detiene in Pedemontana. Il rilancio dell’opera certamente non è estraneo al momento favorevole dell’imminente arrivo di grandi finanziamenti per le infrastrutture dal Recovery Fund.

Altre sono le opere di cui necessita la Brianza. Non certo altre grandi arterie autostradali ma piuttosto un riordino della viabilità esistente e la realizzazione di tranvie e metropolitane.

Il completamento di Pedemontana contribuirà alla devastazione di un territorio dove pur essendoci molta ricchezza c’è un basso livello di qualità della vita a causa dell'eccessiva urbanizzazione, del traffico caotico e della pessima qualità dell'aria, con conseguente aumento di molte malattie. Ci viene imposta sulle nostre teste un’opera ormai inutile, come dimostra la tratta già realizzata, riproponendo un modello di sviluppo basato sul trasporto su gomma. Un modello da cambiare incompatibile con le spinte in Italia e in Europa verso modelli di mobilità più sostenibili ed una auspicabile “transizione ecologica”.

Vi invitiamo pertanto a firmare e diffondere questa petizione .

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.
Quando arriverà a2.500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere presa in considerazione dai media e dai giornali locali!