RICHIESTA DI SOSPENSIONE IMMEDIATA ABBATTIMENTO DI 40 PINUS PINEA AL SAN CAMILLO-FORLANINI

RICHIESTA DI SOSPENSIONE IMMEDIATA ABBATTIMENTO DI 40 PINUS PINEA AL SAN CAMILLO-FORLANINI

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.
Quando arriverà a2.500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere presa in considerazione dai media e dai giornali locali!

Paola Morselli ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Regione Lazio e a

All’interno dell’ospedale San Camillo è già cominciato nei giorni scorsi l’abbattimento di decine di esemplari adulti di Pinus pinea, sul quale abbiamo chiesto informazioni alla Regione Lazio tramite accesso civico. Successivamente abbiamo scoperto che la situazione era molto più grave di quanto pensassimo, poiché ci è stata inoltrata la foto di un comunicato del 17 marzo 2021 firmato dal Dr. Marcello Valensise (documento n.77781/2021) contenente la notizia che gli abbattimenti previsti sarebbero addirittura 40.

I grandi alberi, soprattutto conifere e principalmente Pinus pinea, sono una caratteristica degli ospedali romani: prima della scoperta dei farmaci ad attività battericida e batteriostatica, la tubercolosi e altre malattie dell'apparato respiratorio erano curate con il soggiorno in luoghi sopraelevati e salubri. I Pini assorbono anidride carbonica, trattengono inquinanti e rilasciano ossigeno e essenze balsamiche ritenute utili contro le affezioni respiratorie.

L'abbattimento di 40 pini sarebbe una perdita grave e ingente a livello ecologico e storico - paesaggistico sia per il complesso ospedaliero che per l’intero quartiere. Inoltre l’intervento è previsto in periodo di nidificazione, il che è giustificato solo da motivazioni di improrogabile urgenza.

Sul sito internet della Regione Lazio non è stato possibile trovare nessuna notizia al riguardo. Possibile che ben 40 alberi siano tutti insieme sul punto di crollare? Gli alberi appartengono ai cittadini e come cittadini abbiamo il diritto di saperne di più. Chiediamo quindi che vengano immediatamente sospesi gli interventi di abbattimento in attesa di:
- visionare le perizie agronomiche
- conoscere il parere della Soprintendenza Speciale di Roma
- conoscere il parere del Dipartimento Ambiente del Comune di Roma - Ufficio autorizzazioni
- sapere se i pini, qualora presentino effettivamente criticità irrisolvibili, verranno sostituiti con la stessa specie, come da Regolamento del Verde di Roma appena approvato

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.
Quando arriverà a2.500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere presa in considerazione dai media e dai giornali locali!