Cotral, riassegnare l'autista Angelo P. al deposito di Civitavecchia

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


  • PREMESSO:
    che Angelo P.
    è un autista della Cotral SpA, Società di trasporto pubblico extraurbano controllata al 100% dalla Regione Lazio; che, a seguito di un incidente stradale occorso nel 2015, veniva sanzionato con un "trasferimento punitivo" dall'impianto di assegnazione di Civitavecchia all'impianto di Colleferro; che detto impianto dista a 120 Km circa dalla sua abitazione di Santa Marinella 
  • CONSIDERATO:
    che
     lo stesso fruisce della Legge 104/92 riferita alla madre da tempo affetta da una grave malattia, che richiede costante assistenza giornaliera; che deve inoltre accudire la moglie, anch'essa affetta da una forma di invalidità riconosciuta; che la situazione de quo compromette la sua vita familiare e affettiva
  • PRESO ATTO: 
    che la decisione assunta dall'Azienda è in contrasto con l'art. 7 dello Statuto dei Lavoratori (Legge 300/70); che recenti sentenze del Tribunale Ordinario dichiaravano illegittimi altri "trasferimenti punitivi"; che nonostante questo, e i continui appelli, la dirigenza Cotral si dimostra irremovibile; che la nostra Segreteria, con nota prot. 344/19SR del 01 agosto 2019, interessava dell'incresciosa vicenda il Presidente Zingaretti e l'Assemblea Regionale
  • Per quanto sopra espresso, chiediamo il supporto di ognuno di Voi, Autoferrotranvieri, Lavoratori, cittadine e cittadini, affinché Angelo P. possa ritornare al deposito di Civitavecchia. Un incidente nel nostro lavoro può capitare a chiunque...FIRMA QUESTA PETIZIONE!