LASCIATE CHE I BIMBI......escano, anche in FVG

LASCIATE CHE I BIMBI......escano, anche in FVG

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
vanja adamski ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Regione Friuli Venezia Giulia e a

A seguito della circolare ministeriale ai Prefetti, dove si specifica che, a norme vigenti, si considera lecita l'uscita dei figli con un genitore, mantenendo le distanze e con tutte le precauzioni del caso nei famosi "pressi" non meglio definiti dell'abitazione, apprendiamo con stupore che il governatore Fedriga dichiara pubblicamente che ciò non vale in Friuli Venezia Giulia, in quanto ritiene che l'ultima Ordinanza emessa che vietava ogni attività motoria, trova questa tipologia ivi compresa. Considerata la salute psicofisica messa a dura prova da settimane di isolamento, tenuto conto che non sappiamo quando questa andrà a calare ed in che forme, consapevoli che si debba procedere ad un graduale rientro nelle attività produttive e nella vita sociale, con precauzioni per un lungo periodo, riteniamo questo primo passo del governo utile a cominciare a dare respiro alle famiglie, alle relazioni con i genitori, e a riabituare i bambini allo spazio esterno ed alla situazione che si troveranno prima o poi a dover affrontare. 

Siamo inoltre preoccupati in genere da una interpretazione della Specialità Regionale come potere speciale restrittivo, che non si attiene alle linee guida nazionali non solo su questo tema ma pure su altri con le ultime Ordinanze, dopo che dagli stessi governatori era stato chiesto di uniformare a livello nazionale i provvedimenti. Ritenendo preferibile adottare provvedimenti gestibili, piuttosto che forti restrizioni che in uno stato democratico possono stonare e fomentare anche ad alimentare ipotesi negazioniste, complottiste, riteniamo importante preservare delle valvole di sfogo per la salute pubblica, che è anche legata all'aria aperta, al sole, alla psiche, alla socialità seppur contenuta, sopratutto per i piu piccoli. Chiediamo con forza alla Regione di non prorogare la sua Ordinanza dopo il 3 aprile, e di emanare subito in alternativa un'altro provvedimento che si adegui alla circolare ministeriale. 

Un ultimo pensiero va al concetto di "genitore" che possa eventualmente accompagnare i figli. Sappiamo che piaccia o no, che di fatto la natura delle famiglie è cambiata, ci sono coppie con figli dell'uno o dell'altro genitore, affidatari, genitori adottivi, educatori che gestiscono ragazzi in case famiglia e quant'altro. Si richiede quindi l'estensione ad un qualsiasi adulto di riferimento e non al solo genitore naturale. 

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!