Dichiariamo l'emergenza climatica in Basilicata

Dichiariamo l'emergenza climatica in Basilicata

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.

Rete degli Studenti Medi Basilicata
Rete degli Studenti Medi Basilicata ha firmato questa petizione

Nell'ultimo anno, con l'avvento del movimento Fridays for Future, la minaccia dei cambiamenti climatici è irrotta prepotentemente nelle vite dei cittadini di tutto il pianeta. 

Gli studi della comunità scientifica sembrano aver finalmente ricevuto la giusta attenzione, primo tra tutti il report IPCC del 2018 che sottolinea come l'umanità ha tempo solo fino al 2030 per limitare l'incremento della temperatura a 1.5 gradi per evitare danni irreversibili al clima e alla tenuta dell'intero sistema mondo.

In un contesto di rivendicazione globale la Rete degli Studenti Medi della Basilicata si è inserita mobilitandosi nelle date del 15 marzo, del 24 maggio e del 27 settembre. Proprio in quest'ultima data, dopo aver attraversato con un corteo le strade del capoluogo regionale, in un colloquio avuto con l'Assessore all'ambiente della Regione Basilicata Gianni Rosa abbiamo chiesto la dichiarazione dell'emergenza climatica ed ambientale da parte della stessa Regione Basilicata.

Di fronte alle parole dell'Assessore Rosa, il quale ha promesso l'attivarsi della macchina politica regionale per l'approvazione della dichiarazione, ci troviamo scossi. Dopo 2 mesi infatti non solo non abbiamo ricevuto alcuna notizia in merito, ma ad un'ulteriore richiesta di incontro, nel quale confrontarci sulla situazione, ha risposto il silenzio.

Il dichiarare l'emergenza climatica ed ambientale non è un mero gesto formale di un'amministrazione, ma una forte presa di coscienza su problematiche che colpiscono il territorio e la Terra tutta. In un territorio come quello lucano, dove le estrazioni petrolifere minano gravemente il diritto alla salute e quello al futuro, fortemente reclamato dalle contestazioni studentesche, una presa di posizione del Governo Regionale su un problema che c'è, avvalorato dalla scienza, diventa allora più che necessaria per giungere ad un cambio di passo nella visione di un sistema economico che ha sconvolto il pianeta.

Chiediamo allora nuovamente alla Regione Basilicata di dichiarare l'emergenza climatica ed ambientale per approdare ad una presa di coscienza collettiva sulla grave situazione che stiamo vivendo, come il primo passo per giungere al tanto agognato cambiamento.