PROTOCOLLO SALUTE ORALE pazienti non collaboranti - Denti curati anche agli autistici!

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Le famiglie con autismo chiedono l'immediata attuazione di un Protocollo per la salute orale di utenti non collaboranti. Non più' mesi di attesa per interventi per la tutela della salute orale, non più' solo anestesia generale e sale chirurgiche per estrazioni, cure o pulizia dentale. I nostri figli hanno il diritto di essere curati e di poter contare su un servizio accessibile e funzionale che assicuri anche attività' di prevenzione e igiene orale.

  • Creazione di strutture idonee all’erogazione di prestazioni odontoiatriche chirurgiche, conservative, riabilitative odontoprotesiche e di prevenzione stomatologica per pazienti portatori di handicap mentale, fisico e sensoriale e di patologie croniche altamente invalidanti.
  • Eliminare i tempi di attesa per interventi di urgenza da effettuarsi principalmente in anestesia generale sugli utenti non collaboranti;
  • Assicurare attività di prevenzione e cura presso una struttura regionale specifica ed opportunamente attrezzata per comfort ed accessibilità ai servizi.

Le cure prestate devono comprendere anche l’assistenza a particolari categorie di utenti in età giovanile (ragazzi e adulti con autismo) e la preparazione, realizzazione ed applicazione di manufatti odontoprotesici fissi nei giovani affetti da quadri di ritardo mentale di entità suscettibile di recupero al fine di una migliore integrazione sociale.

Se anche tu hai riscontrato problemi analoghi e pensi che sia un diritto per i nostri figli poter contare su un servizio per la salute orale adeguato e qualificato sostieni la nostra battaglia.

 



Oggi: Autismo Abruzzo onlus conta su di te

Autismo Abruzzo onlus ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Regione Abruzzo: PROTOCOLLO SALUTE ORALE pazienti non collaboranti - Denti curati anche agli autistici!". Unisciti con Autismo Abruzzo onlus ed 1.626 sostenitori più oggi.