EX SS 236 "Goitese in rivolta"

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


La seguente petizione e volta a  segnalare:
la situazione di assoluta precarietà in cui versa la ex Strada Statale 236 detta Goitese, nel tratto
dal Km 7+800 al confine con la Provincia di Brescia.
Il fondo stradale è pieno di dislivelli, dossi, avvallamenti e buche determinati sia dall’usura e dalle intemperie, sia, soprattutto, da lavori realizzati non a regola d’arte. La segnaletica orizzontale di mezzeria e continua di margine è carente. Tutte queste condizioni costituiscono insidie assai pericolose che si acuiscono in caso di pioggia. Ne consegue l’elevato rischio d’incidenti per le migliaia di mezzi di trasporto – autovetture, camion, trattori, motocicli, che percorrono quotidianamente la strada in oggetto.
I sottoscritti chiedono che siano eseguiti con la massima urgenza i necessari lavori di
manutenzione, volti a porre in sicurezza la strada, sicurezza che è impensabile ottenere con la
sola e semplice ordinanza di istituire il limite massimo di velocità a 50 KM/H.
La strada ha bisogno di lavori come di seguito descritti.
La raccolta di firme,  scaturisce dall’esigenza, generale e ormai non più
prorogabile, della necessità del rifacimento del manto stradale della nostra ex Strada Statale 236, ormai da tempo ridotto ai minimi termini, in piena inosservanza dei requisiti minimi di sicurezza e percorribilità da parte di tutti coloro che per qualsiasi motivo percorrono le strade del nostro territorio. La guida sulla ex Strada Statale 236 è divenuta un esercizio virtuoso, e per chi la deve percorrere ogni giorno essa è una quotidiana avventura: non si possono staccare gli occhi dalla strada e dall’asfalto per un solo istante, senza il rischio di ritrovarsi catapultati dentro una trappola o ancor peggio addosso ad altri veicoli che scansano le buche, con il rischio di incidenti .
Assistiamo alle riparazioni dei dissesti stradali, il più delle volte stesi a pala e raramente pressati con le apposite macchine a rullo. L’esperienza oramai decennale in materia dovrebbe insegnare che questo sistema di asfaltatura rapida è privo di efficacia quando impiegato su strade ad alta percorrenza: esso dà sempre l’esito iniziale di creare un dosso dove prima c’era una buca, successivamente l’asfalto si disgrega e si dissolve dopo pochi giorni, anche con il solo transito dei veicoli; in più i frammenti si trasformano in zolle d’asfalto che giacciono sulla strada e diventano
proiettili sotto i pneumatici dei mezzi di trasporto.
Con la pioggia il disagio diviene più rischioso: ogni pozza d’acqua può nascondere una semplice pozzanghera o, in alternativa, una buca profonda, con le conseguenti rovinose ripercussioni sulla meccanica delle nostre autovetture o, peggio, causa di incidenti stradali.
Le denunce relative a incidenti e danni provocati da questa situazione incresciosa sono all’ordine del giorno: esse costituiscono aggravamento sulle casse delle Amministrazioni per richieste di risarcimento danni e, di conseguenza, sulle tasche del contribuente.
I sottoscritti chiedono urgentemente i seguenti provvedimenti alle Amministrazioni ed alle Autorità competenti:
• asfaltatura completa del tratto di strada con impiego di materiali di qualità al fine di
ottenere una maggiore durata dei lavori, i quali siano sottoposti a controllo di garanzia e a ispezioni a campione in corso d’opera;
• selezione delle sole ditte appaltatrici in grado d’impiegare personale e macchinari idonei alle operazioni;
• pagamento dei lavori commissionati solo dopo verifica (c.d. “buon fine”);
• realizzazione di illuminazione pubblica, anche fotovoltaica in alcuni tratti;
• rifacimento della segnaletica orizzontale di mezzeria e continua di margine;
• rifacimento delle cunette laterali di drenaggio delle piogge;
• potatura degli alberi adiacenti al ciglio stradale.
I sottoscritti chiedono altresì la revoca del limite di 50 KM/h.
I firmatarî chiedono di conoscere quali siano le intenzioni degli Enti destinatari della presente
petizione al fine di ridurre la pericolosità della ex Strada Statale 236.



Oggi: Goitese in rivolta conta su di te

Goitese in rivolta ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Provincia Mantova: EX SS 236 "Goitese in rivolta"". Unisciti con Goitese in rivolta ed 142 sostenitori più oggi.