VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE CARTIERA PROGEST MANTOVA

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Spett.le
PROVINCIA DI MANTOVA

OGGETTO: PETIZIONE PUBBLICA SU VIA IN CORSO PER CARTIERA PROGEST
E’ in vigore dal 21.07.17, la nuova valutazione di impatto ambientale VIA, che con il decreto legislativo 104 del 2017 ha modificato il d.lgs.152/2006 per consentire il corretto recepimento della direttiva 2014/52/UE. La nuova normativa che è applicata per i procedimenti avviati a partire dal 16 maggio 2017 include quindi anche l’attuale procedura VIA in corso sulla Cartiera Progest, pertanto inviamo a Codesto Spettabile Ente le nostre richieste tramite la presente petizione pubblica.
Ricordiamo, a mero titolo informativo, che la VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) ha la finalità di proteggere la salute umana, contribuire con un miglior ambiente alla qualità della vita, provvedere al mantenimento delle specie e conservare la capacità di riproduzione degli ecosistemi in quanto risorse essenziali per la vita. A questo scopo essa individua, descrive e valuta, in modo appropriato gli impatti ambientali di un progetto.
Alla luce degli ultimi sconcertanti accadimenti relativi a:
• pesanti emissioni odorigene per le quali Comune di Mantova e Arpa stanno rilevando quotidiane segnalazioni con pesanti ripercussioni a carico della popolazione residente nei Quartieri situati nella zona di Mantova Nord Ovest (Cittadella, Colle Aperto, Ponte Rosso, Gambarara e Rabin);
• pesanti rumori percepiti dalla popolazione residente nelle vicinanze della Cartiera, anch’essi segnalati ad Arpa e Comune di Mantova;
• stoccaggio di carta da macero superiore alle quantità consentite per oltre 35.000 tonnellate, oggetto peraltro di Vostra diffida, ma che non comporta per Progest alcuna presa di posizione nel merito, dato che i camion, con materiale proveniente anche dall’estero, continuano ad arrivare e scaricare potendo causare pesanti problematiche alla popolazione e all’ambiente in caso di eventi avversi quali ad esempio incendi;
• abusi edilizi contestati a Progest dal Comune di Mantova.
Chiediamo come cittadini:
• il RISPETTO delle norme da parte dell’Azienda che dovrebbe avere tutto l’interesse affinchè ciò avvenga;
• l’INTERVENTO IMMEDIATO per il ripristino di quanto previsto e concesso all’Azienda e dalla stessa evidentemente disatteso;
• la PRESA DI POSIZIONE INEQUIVOCABILE da parte di Codesto Spettabile Ente nel sospendere IMMEDIATAMENTE la Valutazione di Impatto Ambientale stante il permanere delle evidenti non conformità succitate;
• la PUNTUALE VERIFICA dei termini dei test, i cui tempi previsti erano indicati in 6 (sei) mesi con inizio a settembre 2018, ma ad oggi ancora in corso con continui arrivi di materiale;
• poiché il nuovo decreto 104 del 2017 prevede il potenziamento dello strumento del dibattito pubblico al fine di coinvolgere le popolazioni interessate dalla realizzazione delle opere per i progetti soggetti a VIA obbligatoria che chiediamo, o in assenza del dibattito pubblico inoltriamo a Codesto Spettabile Ente, l’avvio di un’inchiesta pubblica.
Risulta evidente che tale insediamento produttivo avrà un impatto sulla salute, sull’ambiente e sulla quotidianità della popolazione interessata (valutata intorno alle 78.000 persone) tutt’altro che trascurabile considerando che l’attività produttiva non è ancora iniziata e che quotidianamente i cittadini SEMPRE Più PREOCCUPATI sono costretti a ripetute segnalazioni alle autorità competenti.