Vittoria

Riconoscere la priorità di finanziamento agli interventi di tutela e valorizzazione della rete dei siti e beni intangibili PATRIMONIO UNESCO

Questa petizione ha creato un cambiamento con 313 sostenitori!


La priorità, già prevista per i siti dalla L.77/2006 ma finora di fatto disattesa, consente di finanziare gli interventi sui siti culturali e paesaggistici, nonché dei beni intangibili, più importanti d'Italia, realizzabili sulla base di accordi di programma e piani di gestione, per i quali ci siamo formalmente impegnati (nei confronti dell'Umanità intera, sulla base di trattati internazionali) e che invece a causa della crisi sono in molti casi subordinati ad altre funzioni e attività statali e regionali molto meno importanti e utili per il nostro sviluppo culturale, sociale ed economico (i rimborsi elettorali ingiustificati, il calcio professionistico o i format televisivi, tanto per fare qualche esempio ...), ed anche a interventi su una miriade di siti culturali di minore importanza. Naturalmente la priorità dovrà valere in primo luogo per i beni iscritti nelle liste, ma in subordine anche per i siti candidati e in tentative list, dal momento che lo Stato li ha già formalmente riconosciuti e proposti in quanto aventi a suo giudizio valore universale eccezionale.



Oggi: Massimo conta su di te

Massimo Carcione ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Priorità agli interventi di tutela e valorizzazione della rete dei siti e beni intangibili PATRIMONIO UNESCO". Unisciti con Massimo ed 312 sostenitori più oggi.