Rapporti Lega-Russia: Salvini deve spiegare in Parlamento.

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Si richiede un chiarimento ufficiale, fornito in una sede istituzionale del massimo livello come il Parlamento, da parte del Vicepresidente del Consiglio, Ministro dell'Interno, Senatore Matteo Salvini, Segretario della Lega, sui rapporti economici e politici esistenti tra Lega e Russia. Le inchieste effettuate dall'Espresso, le intercettazioni pubblicate da Buzzfeed e l'apertura di un'inchiesta da parte della magistratura pongono inquietanti interrogativi sulla natura delle relazioni tra un partito di governo (il più votato alle elezioni europee), il cui capo è Matteo Salvini, e uno Stato Straniero. Se è vero che la magistratura si sta occupando degli aspetti di carattere legale della vicenda, è altrettanto vero che quest'ultima  ha importanti implicazioni politiche, chiamando in causa la politica estera e la collocazione internazionale dell'Italia. Per tali ragioni si richiede alle Presidenze del Senato e della Camera dei Deputati, nonché alla Presidenza del Consiglio dei Ministri di sollecitare il Vicepresidente del Consiglio, Ministro dell'Interno, Senatore Matteo Salvini, a presentarsi quanto prima in Parlamento per fornire i dovuti chiarimenti.