Visita ai partner non conviventi fuori comune e fuori regione

Visita ai partner non conviventi fuori comune e fuori regione

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
Valeria Vitale ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Presidenza del consiglio dei ministri, Governo Italiano

La salute mentale deve essere presa in considerazione e gli affetti stabili non faranno altro che migliorarla. Qui non si parla solo dei giorni festivi ma di tutti i giorni. Vorremmo avere la possibilità di incontrare un familiare o un fidanzato senza correre alcun rischio. Molti hanno affetti più che stabili che vorrebbero portare avanti con il tempo ma purtroppo questi vengono sminuiti per la semplice mancanza di una fede al dito o per una non convivenza. Inoltre queste relazioni non sono meno importanti di chi già convive o di chi già è sposato, proprio come loro ,noi abbiamo bisogno(sopratutto in questo momento così drammatico)di stare bene emotivamente e mentalmente. Due persone che si incontrano in piena sicurezza non penso possano essere più rischiose di tutti gli assembramenti che si stanno creando. È insensato poter circolare liberamente nel proprio comune e non poterlo attraversare per andare a casa di un solo congiunto. Nel primo lockdown è stato concesso vedere il proprio fidanzato, o un familiare stretto poiché era ritenuto una necessità, lo è tutt'ora e non credo sia giusto autorizzare solo ed esclusivamente determinate persone. Non stiamo chiedendo di fare assembramenti e non stiamo chiedendo di fare pranzi e cene con tantissimi congiunti nei giorni festivi ma di poter raggiungere il proprio partner o un familiare ogni giorno senza aver paura. 

Faccio parte della cerchia dei #partnernonconviventi e #congiuntifuoricomune. 

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!