NON SIAMO INVISIBILI....SALVIAMO LE 50​.​OOO FAMIGLIE DELLE AGENZIE DI SCOMMESSE SPORTIVE

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Le 11000 agenzie presenti in Italia non sono fantasmi da tenere nascosti.Sono imprese come le altre e come tali dovrebbero avere la stessa dignità. Ognuna di loro raccoglie per conto dello Stato ed è autorizzata da una licenza rilasciata dalla Questura.Non chiediamo regali ma non vogliamo essere discriminati.Le scommesse sportive sono l'unico gioco di abilità, c'è un pronostico che nasce da dati statistici , da uno studio delle formazioni ad esempio,  dalle classifiche e non ha ripetitività nella sua azione, occorre aspettare come minimo 90 minuti per attendere l'esito ed eventualmente rigiocare.Nessuno ci ascolta e ci riconosce la dignità di lavoratori che danno da lavorare e che pagano le tasse sino all'ultimo centesimo.Ogni nostro biglietto viene automaticamente registrato ed applicata la tassa,sul reddito di esercizio infine  paghiamo le tasse come tutti.

1) Lo Stato ci tiene nascosti, siamo un argomento scomodo, chiediamo di essere ascoltati e trattati come tutte le imprese

2) Le Regioni ci mettono al bando, buttandoci fuori dai centri urbani

3) Le banche non aprono i conti e non ci concedono finanziamenti in nome di un presunto codice etico.

Noi siamo imprenditori dello Stato e chiediamo dignità.

Se volete chiudere i Giochi è nel vostro potere, fatelo ... se non è questa la vostra intenzione non potete lasciarci soli quasi come se avessimo delle colpe per fare questo lavoro che voi ci avete affidato...