Niente elogi né medaglie. Il vero riconoscimento sarebbe la stabilizzazione dei sanitari.

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


In questo periodo di emergenza, causato dal nuovo Coronavirus, si sente tanto elogiare i medici, gli infermieri, tecnici di radiologia, assistenti sanitari, oss e tutti gli operatori sanitari che con tanti sacrifici, a volte rischiando la vita, sono in prima linea per contrastare la diffusione del virus e per dare l’assistenza al paziente. 
Non siamo eroi, siamo solo professionisti che fanno il proprio dovere nel miglior modo possibile, spesso in situazioni di estrema difficoltà e lontano dalle nostre famiglie. Non vogliamo medaglie, appellativi etc perché oggi più che mai tutti si sono accorti del lavoro, del sacrificio, impegno e dell’importanza del nostro lavoro. Chiediamo per piacere al Presidente Mattarella, al Governo, al Parlamento e alle Regioni la stabilizzazione contrattuale, perché molti (troppi) di noi professionisti sanitari che combattiamo contro il Covid-19, tra qualche mese rimarremo disoccupati. Questo varrebbe più di qualsiasi medaglia e di qualsiasi appellativo. Grazie.