DISOCCUPAZIONE E DISABILITÀ, DISCRIMINAZIONE INACCETTABILE

DISOCCUPAZIONE E DISABILITÀ, DISCRIMINAZIONE INACCETTABILE

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Sono Franca Borin, ho 48 anni, 4 figli e sono disabile da 23 anni, e ho sempre cercato di rendermi autonoma e indipendente a livello economico cercando sempre di lavorare e creare reddito per me e per la mia famiglia!

 

Ho sempre tenuto un atteggiamento è un linguaggio pulito anche quando porto in luce delle ingiustizie, ma stavolta no‼️ Non ci sto‼️

Sono appena uscita dall’INPS dove mi hanno comunicato che la mia domanda di disoccupazione è stata respinta perché devo scegliere tra assegno  di invalidità e dissoccupazione.

Mettiamo in chiaro una cosa: un disabile al 100% come me prende la bellezza di 294 € al mese come invalidità, somma ben sotto la soglia di sopravivenza‼️

Si continuano a fare bei discorsi, si riempiono la bocca i nostri cari politici al momento del voto strumentalizzando la disabilità e il suo mondo, ma all’atto pratico questo governo ha anche tolto il ministero della disabilità lasciando solo delle deleghe!

Ci dicono, per convincerci al voto, che stanno lavorando per noi, il risultato è questo:

‼️Litigano con i nostri soldi
‼️Ci rubano la vita
‼️Ci rubano la dignità

Ho partecipato ad un progetto regionale per 6 mesi dove ho prestato servizio presso il Tribunale di Vicenza, periodo in cui ho imparato moltissimo e per il quale sono grata‼️
Alla scadenza del contratto, ho presentato domanda di disoccupazione così come previsto dalla legge, e mi è stato risposto picche!

Tutti possono prendere la NASPI, tranne i disabili, che devono scegliere tra disoccupazione e assegno di invalidità ‼️

Questo è una vergogna‼️

L’assegno ordinario di invalidità, IO Art per la precisione, è un beneficio che si ottiene proprio perché si sono versati i contributi in relazione alla ridotta capacità lavorativa, e proprio perché è RICONOSCIUTA UNA LIMITATA CAPACITÀ LAVORATIVA, si può accedere a questo contributo!

Ma per l’INPS, che segue comunque le normative del legislatore, questo è un plus a cui di deve rinunciare , costringendo una persona con disabilità che perde il lavoro o che finisce un rapporto di lavoro a scegliere tra una e l’altra.

Ma io chiedo, perché?

In poche parole, le persone disabili sono discriminate ancora una volta: la disabilità non si paga con i soldi, non di determina con un assegno, e ancora una volta non deve essere discriminante per avere stessi diritti e doveri.

Ma sopratutto, la
‼️NASPI NON MI FA TORNARE A CAMMINARE‼️

Piuttosto si dovrebbe riconoscere che a parità di capacità e competenza, una persona con disabilità ha molte più difficoltà a trovare lavori rispetto ad un normo dotato perché spesso le aziende hanno molte barriere architettoniche, come del resto molte strutture pubbliche‼️

Da quando sono in carrozzina non mi sono mai tirata indietro nel lavorare anzi‼️

Lo stato, il nostro papà , colui che ci dovrebbe proteggere, colui che ci toglie il sangue con la giustificazione di fare i nostri interessi, ancora una volta ci vuole mettere in ginocchio, e con chi se la prende?
Su chi risparmia?

Sulle categorie “svantaggiate”, su chi comunque non ha voce in capitolo, su chi comunque non ha la possibilità di scelta, e per quanto uno si sforzi nel andare avanti sempre e comunque , si sforzi a crearsi un futuro, a prendersi la responsabilità di delle proprie azioni, beh, nonostante tutto LO STATO ti punisce e ti mette nella posizione di non poter rifarti una vita, ma ti vuole succube e rassegnato‼️ spesso nella condizione di vivere una vita al di sotto delle possibilità senza riconoscere il valore aggiunto di una persona al di là della disabilità ‼️

VERGOGNA‼️

Vi chiedo di firmare questa petizione a favore di tutte quelle persone con disabilità perché le leggi vanno cambiate solo se siamo insieme ‼️

Siamo circa 6 milioni di disabili in Italia e purtroppo poche volte ci siamo messi insieme per far valere i nostri diritti e quelli dei nostri famigliari, con il risultato che lo stato sta arrivando a non garantirci nemmeno i diritti di base, non come disabili, ma come persone‼️

Vi chiedo, col cuore, un aiuto, una firma per dare voce a chi non ne ha.

Franca Borin