COVID-19: non rispetto delle disposizioni di tutela quale motivo di esclusione dalle cure.

COVID-19: non rispetto delle disposizioni di tutela quale motivo di esclusione dalle cure.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
Andrea Ruspantini ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Presidenza del consiglio dei ministri, Governo Italiano

L'emergenza dovuta alla diffusione del COVID-19 ha richiesto l'adozione di misure straordinarie per contribuire alla riduzione e alla diminuzione della diffusione dell'epidemia sul territorio Italiano. A tutti è richiesta l'adozione di misure di tutela e di non spostarsi da casa fatte salve le motivazioni previste (lavoro inderogabile, motivi di salute, motivi urgenti). L'attuale diffusione sta saturando i reparti delle strutture ospedaliere dedicati alla risposta all'emergenza e si sta profilando la possibilità di adottare soluzioni di triage basati sulle aspettative di vita per consentire l'accesso alle cure specialistiche nei reparti di terapia intensiva.

In questo momento di emergenza è richiesta una forte prova di responsabilità dei cittadini che sono chiamati a limitarsi nel rispetto delle nuove norme. La proposta prevede l'inserimento, tra i criteri di triage secondario, del rispetto delle norme emesse: tutti quelli che non si atterranno alle misure restrittive, e saranno multati secondo le nuove disposizioni di legge, in caso di malattia avranno accesso alle cure solo secondariamente agli altri cittadini. 

La responsabilità personale si traduce in una corretta gestione della libertà personale: chi liberamente sceglie di trasgredire le norme, in caso di malattia, sarà trattato dopo chi si è attenuto alla legge.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!