BLOCCO TOTALE PER IL CORONA VIRUS

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Si chiede di prendere in seria considerazione l'ipotesi di un contenimento d'urto non farmacologico del corona virus così come fatto in Cina, con il blocco totale di ogni attività (tranne quelle di servizio pubblico e approvvigionamento alimentare) e della circolazione delle persone, nelle Regioni più colpite. 

Si chiede altresì di prevedere, contestualmente, ulteriori misure fiscali ed economiche tali da impedire un immediato collasso delle attività economiche nei territori interessati.

La fiducia che il Governo ha riposto nei confronti della popolazione italiana è stata completamente disattesa dalla mancanza di buon senso e dovere civico. Gli sforzi del Governo, con la produzione massiccia di respiratori e l'assunzione di nuovi medici ed infermieri, se pur necessari e validi, non saranno sufficienti a colmare le carenze di luoghi fisici e di personale, per accogliere tutte le persone che hanno contratto il virus e che lo contrarranno nel caso in cui il blocco non dovesse avvenire. 

Il Report dei 25 esperti inviati dall'OMS in Cina parla chiaro, il contagio si arresta se le persone non circolano.

Dopo 10 anni di tagli alla sanità non possiamo permetterci la fiducia sulla parola.