BLOCCO SFRATTI NEGOZI al 31 dicembre 2021

BLOCCO SFRATTI NEGOZI al 31 dicembre 2021

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!
Monica Todor ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Mario Draghi (Presidente del Consiglio dei Ministri) e a

Visto il continuo peggioramento delle vendite, siamo costretti di chiedere allo Stato italiano l’intervento di urgenza per bloccare, per un altro anno, fino al 31 dicembre 2021, le procedure di sfratto di tutte le attività rimaste in piedi, perché con 10% degli incassi, rispetto al periodo simile dell’anno scorso, non si possono pagare nemmeno le materie prime per la giornata, per non parlare di stipendi,  di affitti, o tasse.

Parliamo di 90% di MANCATI INCASSI, quindi parliamo di insostenibilità di TUTTE le piccole attività, artigianali e non.

La morte di tutte quante farebbe si che lo Stato italiano si troverebbe davanti solo l’altro stato, quello delle organizzazioni criminali.

Come piccoli imprenditori, artigiani, siamo arrivati al punto di massimo rischio, se non interviene lo Stato chiudiamo tutti le nostre attività.
Aiuti veri non ne abbiamo visti, se non il contributo a fondo perduto di 10, 15 o 20% dell’incasso realizzato nell’aprile del 2019; vuol dire che abbiamo visto forse 5000,00 o 10000,00 euro al massimo, visto non proprio, perché come entrati cosi sono spariti nei pagamenti verso i nostri fornitori. Dell’aiuto di 600,00 euro o 1000,00 euro, per certe categorie, cosa dobbiamo dire?..e insignificante rispetto ai bisogni reali di tutti noi.
Solo prestiti dalle banche per quelli immacolati, perché vediamo che, anche avendo la garanzia dello Stato, le banche ritardano ad erogare finanziamenti.
Abbiamo tutti gli affitti arretrati da pagare, la spada di Damocle ci sta sopra la testa, i proprietari sono anche loro società commerciali o privati che cercano il profitto, e sono forse più fortunati perché hanno nei nostri confronti contratti che gli permettono di sfrattarci dal 1 gennaio 2021.
Noi, affittuari, non abbiamo contratti con i clienti, a loro viene detto STATE A CASA!..I turisti non arrivano più, guardate la Via dei Fori Imperiali deserta, tutta Roma deserta!.. smart working e addio clienti, purtroppo.
A nessun proprietario importa che i nostri sforzi di lavoro, negli anni, hanno creato il buon nome di quel locale, aumentandogli il valore in modo considerevole; non importa che famiglie intere devono ricominciare da capo; a nessuno importa.
INVECE ALLO STATO DEVE IMPORTARE PER FORZA, perchè senza imprenditori l’intero sistema va in rovina e questo lo Stato non se lo può permettere!..
...NO SFRATTI AI NEGOZI fino al 31 dicembre 2021!..

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!