APERTURA BAR E RISTORANTI

APERTURA BAR E RISTORANTI

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
Samuele Codeluppi ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Presidenza del Consiglio dei Ministri

Con l'emergenza covid sono state adottate misure stringenti e non sufficienti a fermare i contagi. La chiusura di bar e ristoranti è servita solo a mandare sul lastrico aziende e famiglie, strozzate da regole senza senso. Noi ristoratori siamo i primi a fare rispettare le regole e le linee guida. Il risultato è: locali chiusi e contagi in aumento.

Qualcosa non torna.

Le aperture a singhiozzo sono ancora peggio dal momento che la reperibilità di materie prime comporta un esborso di denaro non indifferente e molte volte queste materie vengono cestinate.

Con questa petizione pretendiamo la riapertura delle nostre attività, il poter lavorare serenamente mantenendo le regole di sicurezza che ci sono state dettate in precedenza.

Ci avete scambiato per distributori automatici con la pretesa che i nostri clienti si accontentino di consumare un caffè nella plastica o di avere una lasagna a domicilio nell'alluminio.

Vogliamo lavorare.

Siamo consapevoli della situazione, ma siamo ancora abbastanza in coscienza per capire che quando una regola è sbagliata, si deve rimediare in un modo o in un altro. Regole che impediscono ai locali di stare chiusi ma non impediscono a determinate categorie (spesso multinazionali) di lavorare come se niente fosse.

Se un bar o un ristorante non sono beni essenziali, non lo sono nemmeno ditte di bricolage o arredamento o multibrad d'abbigliamento.

RIAPRITE BAR E RISTORANTI

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!