PETIZIONE CHIUSA

Presidenti Corte Corte Costituzionale, Repubblica, Camera, Senato: Impedire qualsiasi stravolgimento, anche formale, della Costituzione

Questa petizione aveva 186 sostenitori


Affinché richiamino il Governo e i componenti delle Camere alla più stretta osservanza del mandato ricevuto e dei dettami Costituzionali. Esercitino la più rigida sorveglianza volta ad impedire qualsiasi stravolgimento, anche formale, dei principi e dei meccanismi della Carta Costituzionale. Svolgano ogni opportuno intervento, secondo le Loro prerogative e competenze, perché si modifichi in tempi rapidi la Legge Elettorale.


Dalle dichiarazioni che filtrano dagli organi di informazione risulta in corso un concreto progetto di riforma della Carta Costituzionale che mira a cambiare radicalmente la struttura portante degli Organi Costituzionali e a compromettere il policentrismo funzionale attualmente vigente tra i Poteri dello Stato. Tale modifica viene stimolata da un Governo che non rappresenta il volere degli Elettori, i quali si sono espressi nella recente tornata elettorale su programmi che non prospettavano nè tale estemporanea iniziativa, né tanto meno una composizione dell'Esecutivo come quella attuale (frutto di un accordo tra le Parti non legittimato da alcun mandato dei Cittadini Elettori) e non consentirebbe nemmeno, per le medesime ragioni e in prospettiva,  il corretto esercizio previsto dall’art. 138 Cost. , essendo di fatto inficiata la dinamica democratica normalmente operante tra le Forze Politiche che siedono in Parlamento e – posta l’impossibilità dei cittadini di scegliere direttamente i candidati all’interno delle Liste – anche quella ancora più importante della libera e concreta espressione della delega di rappresentanza.  Come è noto infatti, la vigente Legge Elettorale, inibendo l'espressione del voto di preferenza,  blocca da tempo il pieno godimento dei diritti politici degli Elettori.

Ad aggravio va aggiunto che, che vi è stata anche quella che appare un' inedita forzatura interpretativa dell’art. 85 Cost. con la rielezione del Presidente della Repubblica.

Tutto ciò desta profonda inquietudine circa la tenuta di un Sistema democratico che, seppur perfettibile, è nelle sue strutture fondamentali caro ai Cittadini Italiani che, sebbene fortemente provati dalla difficilissima congiuntura economica e politica, tuttavia non esitano a manifestare la loro attenzione alla salvaguardia di Diritti conquistati nel tempo a costo di immensi sacrifici e non alienabili per nessuna ragione.



Oggi: Loretta conta su di te

Loretta Bertolotti ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Presidenti Corte Corte Costituzionale, Repubblica, Camera, Senato: Impedire qualsiasi stravolgimento, anche formale, della Costituzione". Unisciti con Loretta ed 185 sostenitori più oggi.