Prescrizione malasanita', aboliamola!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


 Circa venti anni fa, durante il mio parto,  senza che io avessi firmato alcun consenso informato e quindi, contro la mia volontà, gli anestesisti intervenuti per l’intervento, mi hanno sottoposto,  per 3 ore e 40 minuti ad una serie di tentativi vani, per inserire l’ago dell’anestesia peridurale nella colonna vertebrale, senza poi riuscire nell’intento, in quanto finalmente, dopo tanto accanimento, i suddetti anestesisti mi hanno fatto l’anestesia generale, cosi che, per il mio parto, sono entrata in sala operatoria alle 13.00 e mi hanno riportato in reparto alle 21.40 ( dopo 8 ore e 40 minuti). Occorre aggiungere che lo staff della sala operatoria era al corrente che io  ero stata già stata sottoposta, in precedenza, ad un intervento alla colonna vertebrale, di artrodesi .  Da allora le mie condizioni di salute sono progressivamente peggiorate al punto che ad oggi, anche se persisto a volere deambulare con le stampelle, se devo poi fare qualche passo in più, sono costretta ad utilizzare  la sedia a rotelle .  Da poco tempo mi hanno riscontrato una siringomielia e ho appurato che, per questa patologia c’è un nesso con l’anestesia peridurale. Purtroppo essendo i fatti andati in prescrizione, forse non mi è consentito di conoscere la verità .


Oggi: Caterina conta su di te

Caterina Martorana ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Presidente Mattarella , Renzi , Parlamento Italiano : Prescrizione malasanita', aboliamola!". Unisciti con Caterina ed 424 sostenitori più oggi.