Chi è il padre del ddl 1224? #Pillon? No, grazie.

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Pregiatissimo Presidente Mattarella, 

in politica la gente vota e votare significa "scegliere", non certo subire isterie adultocentriche sulla pelle dei bambini.

Il ddlPillon prosegue sotto altri numeri e forme. Il ddl n.1224 a firma delle Senatrici Licia Ronzulli e Alessandra Gallone di Forza Italia vuole per caso ridisciplinare l'affido dei minori sulla falsa riga del ddlPillon? E' stato solo eliminato il coordinatore genitoriale, tutto il resto è simile alla proposta del Senatore leghista Simone Pillon.

  1. Non si parla MAI di violenza, sempre e solo di "diritti relazionali dei minori", non importa se esistono genitori pedofili e maltrattanti. L'obiettivo è chiaro: prestare il fianco all'alienazioneparentale. Nei tribunali la PAS raramente viene nominata, ma spesso gli avvocati più spregiudicati la "veicolano" per indebolire e minacciare il genitore più debole.
  2. La "joint custody", ossia la collocazione paritaria alternata, viene messa in primo piano senza tener conto dell'età dei minori, della distanza delle abitazioni, ma soprattutto sorvolando sulla violenza domestica e assistita. Per violenza domestica si fa riferimento non solo alla violenza fisica, ma anche a quella psicologica ed economica. 
  3. Come ultima voce segnaliamo l'assegnazione parziale e alternata della casa familiare, altro alibi per tenere alta la conflittualità tra dispetti quotidiani e azioni sadiche, fino al rischio ultimo di tenere aperta la porta al FEMMINICIDIO.

Di seguito il testo depositato da Gallone e Ranzulli il 12 aprile 2019:  http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/01107542.pdf

Firma anche tu contro questa scandalosa proposta di legge. 

Associazione Steps