SOS SCUOLA

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Salviamo la Scuola! NO alla Didattica a Distanza: ha effetti deleteri sui ragazzi a livello psicologico, è penalizzante a livello di educazione sociale ed affettiva poiché impedisce dinamiche di gruppo e si rivela frustrante per l'intelligenza emotiva, in quanto ostacola un'educazione all'empatia a danno, in particolare, degli alunni DSA e BES, non riconoscendo l'universalità del diritto allo studio.
La Didattica a Distanza è stata finora praticata come sola ed esclusiva BREVE integrazione all'attività scolastica abituale, inadeguata assolutamente a sostituirla. No, dunque, alla DAD in forma mista a settembre!
No alle Classi Pollaio: non è accettabile che, proprio mentre si ragiona sulle regole per il distanziamento in aula e si discute sulla necessità di evitare le “classi pollaio”, in molte Regioni si adotti la logica opposta. Non si capisce perché, pur di tagliare le classi, si debba provvedere al trasferimento di ragazzi ad altro istituto. Ciò che da anni si va ripetendo è che non possono essere i soli numeri a decidere come debba essere la Scuola. Allora è il momento di un provvedimento che finalmente ridefinisca i criteri della formazione delle classi e ancor più ORA, alla luce della attuale emergenza sanitaria. Lottiamo perché vengano garantite la libertà di educazione e di scelta delle famiglie e degli studenti e la qualità dell'offerta formativa della Scuola.
Investiamo sulla Scuola Statale, sull'Educazione, sulla Salute pubblica.