#DimissioniMattarella

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Signor Presidente,

La interpello e divulgo questa petizione, in relazione al veto da Lei espresso alla nomina del Prof. Paolo Savona come Ministro dell'Economia del nascente Governo del cambiamento e la conseguente mancata nascita dello stesso, nonostante il sostegno di cui godeva della maggioranza dei voti espressi dal Popolo Sovrano alle elezioni del 4 Marzo scorso che costituiva una solida maggioranza parlamentare.

Molti come me, suffragati dalle opinioni di illustri costituzionalisti, riteniamo che la sua decisione, oltre a costituire una profonda ingiustizia, travalica i poteri a Lei attribuiti dalla Costituzione, basandosi esclusivamente sulla sua personale opinione politica.

Il Prof. Savona era ed è in pieno possesso delle facoltà giuridiche previste per ricoprire il ruolo di Ministro della Repubblica ai sensi degli artt. 54 e 92 della Costituzione, quindi, e ben oltre qualunque ininfluente considerazione di carattere politico, era ed è idoneo a ricoprire con dignità e autorità la funzione e le responsabilità connesse, quando proposto dal Presidente del Governo incaricato, con il conseguente obbligo per il Capo dello Stato di procedere alla relativa nomina. Inoltre, all’affermare che “la designazione del ministro dell'Economia costituisce sempre un messaggio immediato, di fiducia o di allarme, per gli operatori economici e finanziari”, Lei implicitamente riconosce, senza possibilità di equivoci, un potere di influenza sulle Sue decisioni da parte delle agenzie di rating e dei poteri economici in generale, avallando con le sue scelte la capacità dei mercati finanziari di prevalere sulla volontà elettorale determinando la nomina di un Ministro e, più in generale, di un Governo piuttosto che di un altro.

Signor Presidente, le Sue attuazioni degli ultimi giorni, hanno pericolosamente esacerbato gli animi degli elettori, fomentando quel clima di rottura già esistente tra Popolo e Istituzioni che il lungo, duro e approfondito lavoro congiunto di M5S e Lega, e le intese da loro maturate e successivamente redatte e firmate nel Contratto di Governo presentato a Lei e ai Cittadini, sembravano aver placato, avendo fatto nascere nella Nazione una legittima speranza di cambiamento e progresso oggi tristemente frustrata e repressa, anche con l’imminente nomina di un Governo tecnico da Lei scelto e appoggiato solamente da un’infima minoranza parlamentare.
Alla luce di tutto questo e con la speranza che con questo gesto Lei possa riparare il male fatto e aprire finalmente a un nuovo scenario di pace e prosperità per la Nazione, Le chiedo di sciogliere le Camere e rinunciare al Suo incarico dimettendosi con effetto immediato dalla carica di Capo dello Stato.



Oggi: Giuseppe conta su di te

Giuseppe Navarra ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: #DimissioniMattarella". Unisciti con Giuseppe ed 49 sostenitori più oggi.