PETIZIONE CHIUSA
Diretta a Presidente della Repubblica

Salviamo il parco nazionale dello Stelvio dallo smembramento!

13.348
sostenitori

Correggere la Mal/Intesa sullo Stelvio.
L’aquila reale, simbolo del parco, deve continuare a volare alto!

Il Parco nazionale dello Stelvio è un patrimonio nazionale di tutti i cittadini italiani e non può essere gestito come un condominio per soddisfare interessi locali e gli appetiti dei partiti. Il Parco nazionale dello Stelvio è nato 80 anni fa per salvare aquile, stambecchi, orsi e camosci, che devono vivere ed essere ammirati in tutta tranquillità, senza entrare nel mirino dei cacciatori o di chi preme per grandi opere devastanti per i loro habitat.

Per questo non vogliamo un Parco de-nazionalizzato, come stabilito nell’Intesa firmata l’11 febbraio 2015, che però continui a ricevere impropriamente fondi statali, soldi di tutti noi. Chiediamo di correggere subito l’Intesa tra Ministero dell’Ambiente, Regione Lombardia e Province di Trento e di Bolzano.

Chiediamo al Presidente della Repubblica di non avallare con propri atti la Mal/Intesa sullo Stelvio in modo che sia garantita una gestione autonoma, unitaria, nazionale e non si assecondino gli appetiti localistici contro natura dei cacciatori e di chi preferisce il grigio dell’asfalto e del cemento al verde di un’area protetta.
Vogliamo che il simbolo del Parco nazionale dello Stelvio, l’aquila reale, continui a volare alto.

Questa petizione è stata notificata a:
  • Presidente della Repubblica


    WWF Italia ha lanciato questa petizione con solo una firma e ora ci sono 13.348 sostenitori. Lancia la tua petizione per creare il cambiamento che ti sta a cuore.




    Oggi: WWF Italia conta su di te

    WWF Italia ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Presidente della Repubblica: Salviamo il parco dello Stelvio dallo smembramento!". Unisciti con WWF Italia ed 13.347 sostenitori più oggi.