Semplifichiamo la democrazia riformando la raccolta firme.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Noi sottoscritti Cittadini Italiani, chiediamo che: il Presidente della Repubblica, il Presidente del Consiglio, tutti i membri del Governo, i rappresentanti eletti in Camera e Senato ed, in particolare, i rappresentanti in Commissione Affari Costituzionali, ottemperino alle raccomandazioni della condanna dell’ONU vinta da Mario Staderini e Michele De Lucia, per gli italiani ( CCPR/C/127/D/2656/2015).

Argomento: Irragionevoli restrizioni per la raccolta firme necessarie alla istituzione dei referendum popolari

Noi chiediamo che lo Stato riveda la propria legislazione, al fine di garantire che i requisiti legislativi non impongano restrizioni irragionevoli alla partecipazione dei cittadini a nessuna delle modalità di partecipazione diretta previste dalla Costituzione. In particolare, lo Stato dovrebbe fare in modo che i promotori di iniziative referendarie ottengano l’autenticazione delle firme raccolte, raccogliere le firme in luoghi in cui possono raggiungere i cittadini, garantire che la popolazione sia sufficientemente informata su tali processi e sulla sua possibilità di parteciparvi.

Noi chiediamo la riforma della legge 352 del 1970, in modo che i cittadini tornino a poter decidere della vita politica italiana come sancito dalla costituzione Italiana.

Firmato:

Coordinamento di gruppi per la Democrazia

https://www.piudemocraziaitalia.org/2020/06/15/proposta-del-testo-della-petizione-condanna-onu-sulla-raccolta-firme-riforma-della-legge-352-del-1970/

https://cidu.esteri.it/comitatodirittiumani/it/ambasciata/news/dall_ambasciata/2020/06/ccpr-views-italia-un-doc-ccpr-c_0.html

https://cidu.esteri.it/comitatodirittiumani/resource/doc/2020/06/ita-ccpr-c-127-d-2656-2015.pdf