Richiesta dimissioni per il comandante indagato dell'Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Il Consiglio dei ministri su proposta del ministro della Difesa Roberta Pinotti, ha prorogato l’incarico del comandante generale dei Carabinieri Tullio Del Sette, già indagato per favoreggiamento e rivelazione del segreto d’ufficio. Oltre alla sconcertante decisione messa in atto dal governo, contro Del Sette vi è anche il fattore età. Il comandante infatti ha 65 anni, dunque per la legge Madia sulla Pubblica amministrazione dovrebbe essere in pensione, senza possibilità di proroga".

Questa vicenda è molto preoccupante. Come si può pensare a vertici di forze di polizia che forniscono informazioni su indagini a carico di persone vicine alla politica? È possibile che non ci siano carabinieri degni soprattutto dal punto di vista morale, capaci di sostituire l'indagato comandante, che dovrebbe essere già in pensione? Con questa petizione chiediamo che il comandante venga sospeso o si dimetta dal suo ruolo, per continuare a portare in alto l'onore e la moralità che da sempre hanno contraddistinto quest'arma.



Oggi: Libera Informazione Politica conta su di te

Libera Informazione Politica ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Presidente Della Repubblica: Richiesta dimissioni per il comandante indagato dell'Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette". Unisciti con Libera Informazione Politica ed 42 sostenitori più oggi.