Interdizione di attività politica per Selene Ticchi d'Urso

0 hanno firmato. Arriviamo a 35.000.


Gentile Presidente Mattarella,

Davanti ai nostri occhi, in queste ore, scorrono inesorabili le tremende immagini dell’esecrando attentato Antisemita alla Sinagoga di Pittsburgh, che è costato la vita a 11 persone, senza contare i numerosi feriti. Stiamo parlando forse del peggiore attentato antisemita che gli Stati Uniti abbiano conosciuto in tutta la loro storia, con delle ferite e delle conseguenze che si trascineranno anche negli anni a venire.Ancora più grave, però, è il contesto nel quale questo attentato è nato. Robert Bowers, il suprematista bianco xenofobo, nazionalista ed antisemita autore di questa strage, poteva infatti forse venire fermato se si fosse prestata maggiore attenzione ai contenuti dei suoi profili social. In questi suoi profili negli account personali di Facebook e Twitter in particolare, Bowers aveva postato parecchi commenti densi e carichi di odio contro gli ebrei, ma anche contro gli stranieri, i rifugiati, il tutto contorniato da affermazioni dense del peggiore complottismo contro tutti coloro che riteneva essere “mandanti” di una invasione dei stranieri sul suolo Americano.

Purtroppo, nella giornata di oggi, a sole appena 15-18 ore circa da quei terribili avvenimenti, nel nostro paese si è svolta nella località di Predappio una assurda manifestazione neofascista in occasione della Marcia su Roma del 28 Ottobre 1922, già di suo illegale in quanto esempio più becero di propaganda fascista nel nostro territorio. Tuttavia, all'interno di questa becera pagliacciata, episodio ancora più grave è il fatto che la signora Selene Ticchi d'Urso, già candidata Sindaco di Budrio con un partito di estrema destra, abbia indossato una assurda maglietta con suscritto "Auschwitzland", a schernimento completo di oltre 12 Milioni di esseri umani eliminati nel sistema concentrazionario e nei centri di messa a morte nazisti. 

Riteniamo impensabile che una persona di tal genere, signor Presidente, che senza alcuna vergogna nel giorno successivo a quello di un grave attentato antisemita fa sfoggio dell'insulto e dell'oltraggio ai morti del genocidio nazista di sei milioni di ebrei e delle deportazioni ed assassinii nei lager, possa anche solo essere presente nel panorama politico Italiano.

Noi della Associazione Memoriale Sardo della Shoah, organizzazione non solo dedita allo studio ed al ricordo di quanto accaduto, ma anche alla militanza attiva contro gli attuali casi di odio e di intolleranza, chiediamo che a questa persona da oggi in po venga categoricamente fatto divieto di esercitare qualunque attività o carica politica nel nostro territorio. Lo dobbiamo per rispetto agli 8000 ebrei deportati dall'Italia, ai 40000 deportati politici dall'Italia e agli oltre 65000 internai militari Italiani nel sistema concentrazionario nazifascista. Oltre che alle numerose vittime dei numerosi eccidi di massa perpetrati in varie località della nostra nazione. 

 

 

 



Oggi: Associazione Memoriale Sardo della Shoah conta su di te

Associazione Memoriale Sardo della Shoah ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Presidente della Repubblica On. Sergio Mattarella : Interdizione di attività politica per Selene Ticchi d'Urso". Unisciti con Associazione Memoriale Sardo della Shoah ed 27.713 sostenitori più oggi.