Karabakh è Azerbaigian!

Karabakh è Azerbaigian!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Karim Ismayilov ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Presidente della Repubblica Italiana S.E. Sergio Mattarella

Al Presidente della Repubblica Italiana
S.E. Sergio Mattarella
  
Sua Eccelenza Signor Presidente, 

Noi, gli Azerbaigiani del Mondo e gli Amici dell’Azerbaigian

Voremmo informarLa di quanto segue:

Il Nagorno Karabakh è la parte montuosa del Karabakh, territorio storico dell’Azerbaigian. Il conflitto del Nagorno Karabakh è  successo come il risultato delle rivendicazioni territoriali e la politica di aggressione dell’Armenia contro l’Azerbaigian. Dopo la dissoluzione dell’Urss, l’Armenia ha avviato un'aggressione militare contro l’Azerbaigian, occupando il 20% dei territori riconosciuti internazionalmente dell’Azerbaigian, inclusa la regione del Nagorno Karabakh e sette distretti adiacenti, realizzando una pulizia etnica contro tutti gli azerbaigiani (più di 750 mila) in questi territori ed anche compiendo crimini di guerra e un genocidio contro civili azerbaigiani nella città di Khojali.

Ci sono numerosi documenti internazionali, incluse quattro risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, che riconoscono la regione del Nagorno Karabakh come parte integrante dell’Azerbaigian, confermano la sovranità, l’integrità territoriale e l’inviolabilità dei territori riconosciuti internazionalmente dell’Azerbaigian e richiedono all’Armenia di ritirare le sue truppe dai territori occupati e il ritorno di tutti i rifugiati e profughi azerbaigaini nelle sue terre, tutti ignorati da parte dell’Armenia.

A partire dal 27 settembre le forze armate dell’Armenia stanno deliberatamente ed intenzionalmente prendendo di mira obiettivi umani e infrastrutturali civili. Dal 3 ottobre continuano gli attacchi del fuoco dell’Armenia alla città di Ganja, la seconda più grande città dell’Azerbaigian, ed anche ad altre città e insediamenti che non hanno nulla a che fare con l’area dei territori occupati dell’Azerbaigian. Ad oggi risultano uccisi 30 civili azerbaigiani, e 143 feriti.

La posizione dell’Azerbaigian si basa sul diritto internazionale e sulla giustizia. Sono ormai 30 anni che il popolo azerbaigiano subisce una grande ingiustiza, l’aggressione militare da parte dell’Armenia. Oggi le forze armate dell’Azerbaigian stanno combattendo sulla terra azerbaigiana per proteggere e difendere l'integrità territoriale dell'Azerbaigian sul suo territorio. L’Azerbaigian non ha nessun obiettivo nei territori di altri paesi. C’è solo un’unica via per la soluzione del conflitto: le forze di occupazione dell’Armenia devono ritirarsi dai territori dell’Azerbaigian e l’integrità teritoriale dell’Azerbaigian deve essere ripristinata.

Sua Eccellenza,

Tenendo conto che l’Italia e il popolo italiano hanno sempre avuto un posto speciale nel cuore degli azerbaigiani e considerando che l’Italia ha sempre supportato i principi del diritto internazionale ed è sempre stata dalla parte della giustizia, chiediamo con tutto il senso di fiducia verso di Lei di dimostrare la solidarietà al popolo azerbaigiano e di non privarci del Suo appoggio, in questo momento in cui ne abbiamo più bisogno.

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!