"SUBITO" Una nave ospedale nel porto di Messina

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


L'emergenza corona virus, è caratterizzata da tanti elementi ormai evidenti. Primo fra tutti, il collasso degli ospedali, determinato dall'aumento giornaliero del bilancio di vittime e contagiati, in rapporto all'esiguo numero di posti letto di terapia intensiva e di apparecchiature ospedaliere (ventilatori polmonari). La possibilità di dover scegliere di curare in base ad età e probabilità di sopravvivenza, le previsioni epidemiche previste per aprile, ci porta ragionevolmente a pensare di percorrere strade alternative, e di puntare dunque all'impiego di navi ospedale nelle città  portuali. Questa scelta già intrapresa presso la città di Genova, mi  auguro venga celermente realizzata anche per le città che presentano problematiche emergenziale sanitarie come Messina.  Un gruppo di cittadini di Torre Faro "serenamente" preoccupati dagli ultimi recenti fatti di cronaca.