PETIZIONE CHIUSA

Motoslitte selvagge: no grazie!

Questa petizione aveva 528 sostenitori


Pur in presenza di regolamenti comunali precisi e dettagliati, si riscontra da diversi anni sul territorio della provincia di Sondrio una crescente concentrazione di motoslitte, utilizzate in prevalenza per scopi ludici e a velocità elevate, anche al di fuori dei tracciati autorizzati. 

Poiché la carenza di personale deputato alla vigilanza rende molto limitati i controlli da parte degli enti preposti, si riscontra una situazione generalmente critica e localmente quasi fuori controllo, a danno degli altri frequentatori della montagna, nonché dei delicati ecosistemi alpini nella fase invernale.

 Sulla base di tali considerazioni, chiediamo che i comuni prendano atto di queste problematiche, introducendo al più presto regolamentazioni restrittive, che escludano  l’utilizzo della motoslitta per fini ludici nelle aree maggiormente utilizzate per la pratica di altre attività (scialpinismo, escursioni con ciaspole, slittate), oltre che in quelle protette e a maggior vocazione faunistica. Inoltre chiediamo che i permessi di transito rilasciati siano limitati a giustificate motivazioni.

Infine, si chiede di utilizzare tutti i mezzi a disposizione per esercitare un’adeguata vigilanza sul territorio, anche laddove una regolamentazione sia già esistente.

 



Oggi: Inverno conta su di te

Inverno Sostenibile ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Presidente della Provincia di Sondrio: Motoslitte selvagge: no grazie!". Unisciti con Inverno ed 527 sostenitori più oggi.