La piccola Iris deve immediatamente tornare dal suo fratellino Edoardo!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Il Giudice del Tribunale di Udine Ilaria Chiarelli ha causa pendente (procedimento  penale in corso) con il padre della piccola Iris (8 anni), ma anziché astenersi (come obbligatoriamente previsto dalla Legge), si sta vendicando sulla pelle della bambina.

Madre: condannata ad 8 mesi di carcere per sottrazione di minore (574 c.p.), condannata a 25 giorni di carcere per inottemperanza agli obblighi dell'autorità (388, comma 2, c.p.), indagata per corruzione di minorenne (609quinquies). La perizia psicologica del Tribunale di Udine ha messo nero su bianco le gravi carenze della capacità genitoriale della stessa (nella funzione "significante") e la sua "abitualità alla menzogna".

Secondo il Giudice Ilaria Chiarelli , dopo tutti questi comportamenti della madre, "c'è un po' di conflittualità" nell'ex coppia (ma dai? Davvero??) ...e allora cosa fa?
1) Toglie la figlia al padre
2) strappa la bambina dal suo fratellino di 2 anni e dalla sua scuola (a metà anno scolastico)
3) contro il parere di 4 psicologi, mette la bambina in casa famiglia assieme a quella stessa madre, come richiesto dalla madre (per farsi mantenere a spese dei contribuenti).

Chi non vede nell'assurda e dannosa decisione del Giudice Chiarelli una mera VENDETTA nei confronti del padre reo di aver osato denunciarla, mente sapendo di mentire...

L'avvocato della madre, fino ad un anno e mezzo prima era il Consulente Legale dei Servizi Sociali di Udine.....
La responsabile del Carcere Casa-Famiglia di Casarsa, ha appena negato che la piccola Iris ed il suo fratellino Edoardo di 2 anni potessero vedersi od anche solo sentirsi telefonicamente... senza che nessun giudice abbia mai vietato tutto ciò! 
Ascoltate tutta la storia cliccando su questo link:

https://fbwat.ch/17MCzuZYrSOJgDW7