Dimissioniamo Boeri prima del 2019

Dimissioniamo Boeri prima del 2019

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
Antonio Pio Persia ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Presidente del Consiglio e a

Dopo le dimissioni di Luigi Mastrapasqua (invero ottenute dietro forti pressioni per i suoi innumerevoli incarichi nel Pubblico e nel Privato, anche in palese conflitto di interessi), lavoratori, pensionati, aspiranti pensionati, disabili ed aspiranti disabili, pure per gravi patologie, speravano in un avvicendamento più allineato con le richieste della immensa platea di aventi diritto a:

1. aumenti ed adeguamenti pensionistici;                                                                    2. smantellamento della Legge Fornero, capestro per centinaia di migliaia di lavoratori;                                                                                                                      3. riconoscimento dello stato di disabilità con medie e gravi patologie invalidanti;      4. rafforzamento e tutela dei disabili già riconosciuti;

si sono visti avvilire, svilire e svuotare di senso le proprie istanze sacrosante e imprescindibili, dalla nomina renziana di Tito Boeri, burocrate e voltagabbana dei peggiori sulla scena del panorama dirigenziale italiano.

Boeri rappresenta, oggi, il meno adatto a ricoprire un incarico di garanzia così delicato ed importante per tutti coloro che si avviano alla fine dell'esistenza e di coloro che dignitosamente pretendono, non il vituperato stato assistenziale ma la realizzazione di quelli che sono i Principi Fondanti della nostra Carta Costituzionale.

E' invece il prolungamento del neo-liberismo (quello che una volta chiamavamo capitalismo) per attuare, invece, le misure di austerità e tagli diretti e disegnati proprio per i meno garantiti e maltrattati dalle banche, dalla finanza e dagli stessi rappresentanti, spesso non eletti.

E' notizia di oggi che il Fatto Quotidiano riporta qui https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/10/09/inps-piu-prestazioni-revochi-e-piu-guadagni-una-proposta-inaccettabile-per-un-medico/4677918/

Questa è solo una delle malefatte del Presidente dell'INPS, una tra le tante che neanche conosciamo tutti, se non coloro che si devono scontrare giornalmente con l'Ente più discusso d'Italia.

In molti riteniamo che una figura così decisiva debba essere ricoperta da chi conosce e condivide le necessità delle categorie relegate agli ultimi posti della società.

Chiedo immediatamente le sue dimissioni per incompatibilità ed incompetenza del Presidente dell'INPS Tito Boeri, auspicando che al suo posto venga nominato che sappia discernere tra necessità e furbizia e tuteli veramente i bisogni di categorie a rischio, per evitare che l'Italia diventi una nuova Repubblica di Weimar che lavora esclusivamente per la soluzione finale. FIRMIAMO TUTTI!

 

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!