SOSTENIAMO LA RISTORAZIONE

SOSTENIAMO LA RISTORAZIONE

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!

Filomena Garreffa Aurelio Garonna Giovanni Porretto ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana, Giuseppe Conte e a

Covid-19 – una crisi senza precedenti, immediate soluzioni per bar e ristoranti

L’emergenza Coronavirus ha messo in ginocchio il nostro bel Paese, danneggiando ogni porzione del suo tessuto sociale. I funzionari sanitari e governativi stanno lavorando insieme per ripristinare e quindi garantire la sicurezza sanitaria ed economica del popolo italiano emanando decreti, circolari, accordi, provvedimenti e atti d'indirizzo di svariato genere. Pure apprezzando il serio lavoro svolto dal nostro caro premier, Giuseppe Conte, non possiamo esimerci dall' evidenziare le lacune presenti nel decreto Cura Italia, emesso per il sostegno economico delle famiglie, lavoratori e imprese. Il decreto, infatti, non tiene conto delle peculiarità di ogni attività economica. Ci sono settori economici che, più di altri, hanno subito e continueranno a subire la ‘stangata’ dal Coronavirus.

La categoria imprenditoriale che include bar e ristoranti è stata la prima a dover fronte alle restrizione introdotte come misure di contenimento per il contagio da Covid-19.

Visto la natura di queste attività, che non consentono di mantenere in piedi la vita dell’ azienda con la forma di smart-working o remote-working, molti di noi imprenditori abbiamo dovuto chiudere battenti. Il decreto Cura Italia, in realtà, non cura molto. Per noi prevede un indennizzo da 600 euro su base mensile. Su quale base questo rimborso è stato calcolato? Per quanti mesi possiamo sopravvivere? Perché nel decreto non sono state considerate altre forme di pagamento, come leasing, noleggio, RID?

Auspicherei che il nostro caro premier, Giuseppe Conte, nonché il nostro caro ministro all’Economia, Roberto Gualtieri, di riunirsi con altri prominenti ed illustri esperti per analizzare seriamente la situazione imprenditoriale italiana.

La nostra categoria chiede allo stato Italiano delle misure economiche che si adeguino specificamente a questo settore imprenditoriale e che siano direttamente proporzionali alle misure restrittive imposte (giustamente) dal nostro Governo.

A tre settimane dal decreto ci chiediamo: "Quando si tornerà alla normalità? Quando potremmo riaprire?"

Aspettando fiduciosi che la nostra vita, il nostro ambiente e il nostro lavoro ritrovino il giusto equilibrio, vi prego di considerare queste nostre richieste, ovvero immediati interventi al fine di garantire aiuti diretti e in sintonia alle misure restrittive richieste. Chiediamo a chiare lettere l’ANNO FISCALE BIANCO. Ogni lavoratore del settore (imprenditore e/o dipendente) sia esonerato dal versamento delle imposte: INAIL, IRAP, IRPEF e IRES.

Siamo in piena emergenza. Solo grazie a dei concreti sgravi fiscali sarà possibile la sopravvivenza di queste attività, nonché la tutela di tutti i dipendenti - siano essi dipendenti, autonomi, atipici o stagionali.

Sicuro di un Vostro pronto e favorevole riscontro, porgiamo i nostri più cordiali saluti.

Aurelio Garonna, Filomena Garreffa, Giovanni Porretto

Sostenitori Petizione:
Ivan Gottuso
Aldo La terra
Salvo Renda
Emanuele Rotolo
Dario Gottuso
Marco Giordano 
Alfredo Ferrara
Francesco Fiore
Giulio Sorrentino
Massimo Lipari
Natale Trentacoste
Giuseppe Anastasi
Nicolò Murò
Dario Manno
Felice Galluzzo
Emanuele Cofano
Luigi Alioto
Stefano Cavataio
Nicolò Buscemi
Aurelio Invernale
Piero Lo bianco
Mimmo Caruso
Angelo Di figlia
Michele Costantino
Salvo Urso
Angelo Franzò
Davide Alfano
Francesco Di Napoli
Salvatore Burgio
Maurizio Fumuso
Giovanni Rizzo
Giuseppe lipari
Alessandro Petrillo
Rosolino Raimondi
Emanuele Capozzo
Paolo Santangelo
Massimo Sorrentino 
Salvatore Ventura 
Rosario Barrale
Mirko Barrale 
Salvatore Di Giuseppe 
Rita Mineo
Giuseppe Zito
Giuseppa Graziano
Francesco Mannino
Francesco Vitale
Massimo Fecarotta
Fabio Alioto
Settimo Carlino
Giuseppe Di Maio
Giuseppe Lipari
Francesco Greco
Giuseppe Vicari
Antonio Giarraffa
Fabio Galioto
Antonio Giocoso
Filippo Becchina
Daniele Impallara
Gaspare Maniscalco 
Michele De Simone
Natale Giordano
Mirko Versace 
Giuseppe Bonsignore
Angelo Serio
Leo Di Gregorio
Salvatore Prio
Salvo Albanese
Gianluca Caruso
Michele Viola
Salvatore Polizzi

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!