COMPETENZA, RESPONSABILITA' E SICUREZZA ANTISISMICA

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Al fine di salvaguardare la pubblica e privata incolumità da eventi distruttivi: terremoti, cedimenti strutturali, frane, etc., con la presente si sottopone all’attenzione delle istituzioni in epigrafe la seguente Petizione relativa essenzialmente a:

1) Definizione della figura professionale specialistica del Progettista Strutturale;

2) Funzioni e responsabilità del progettista strutturale nell’espletamento della sua attività;

3) Uso non cogente di riferimenti normativi, specifiche teoriche e di buona pratica costruttiva.

                                                      PETIZIONE

Con la presente si richiede l’esamina dei seguenti tre articoli con la loro discussione, eventuale integrazione,  coordinamento con altre norme del settore e approvazione. Si richiede altresì la predisposizione di un apposito atto legislativo affinché possano diventare operativi nel più breve tempo possibile i concetti e le prescrizioni riportati negli articoli stessi su tutto il territorio nazionale.

Art. 1) Fatti salvi i diritti acquisiti, si definisce la figura professionale del Progettista Strutturale: un tecnico specializzato, ingegnere civile o architetto, che oltre alle normali competenze spettanti alla categoria di appartenenza, dimostri di possedere un idoneo percorso formativo universitario inerente lo studio e la progettazione di strutture, un tirocinio post laurea documentato (referenze) di minimo due anni presso un studio professionale che si occupi di progettazione strutturale e direzione dei lavori o di cantiere. A tal fine verrà creata una apposita sezione nei relativi Ordini Professionali atta all’iscrizione della figura professionale del Progettista Strutturale, a seguito di valutazione dei requisiti minimi richiesti al candidato da parte di una idonea commissione e al superamento di un esame in forma scritta (test di ammissione). 

Art. 2) Il Progettista Strutturale incaricato è l’unico responsabile della corretta progettazione ed esecuzione delle strutture secondo conoscenza, scienza e coscienza. In fase di realizzazione dell’opera il progettista strutturale assumerà anche la funzione di Direttore dei Lavori Strutturali.

Art. 3) Per l’espletamento del suo incarico il progettista strutturale potrà avvalersi oltre che delle conoscenze acquisite attraverso gli studi e l’esperienza anche di specifiche teoriche (studi, ricerche, pubblicazioni) e di buona pratica, pubblicate da enti pubblici e privati, con assunzione di responsabilità diretta per quel che riguarda l’uso e l’applicazione di tali riferimenti. A titolo di esempio, il progettista strutturale potrà utilizzare come riferimenti di comprovata validità: norme tecniche, codici, istruzioni, linee guida e quant’altro, Nazionali e Internazionali, utili allo svolgimento della propria attività.



Oggi: Vincenzo conta su di te

Vincenzo Nunziata ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Presidente del Consiglio dei Ministri: COMPETENZA, RESPONSABILITA' E SICUREZZA ANTISISMICA". Unisciti con Vincenzo ed 332 sostenitori più oggi.