Aiuto a chi ha perso il lavoro

Aiuto a chi ha perso il lavoro

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!
Fiorella Brambilla ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Presidente del Consiglio e a
  1. In questo momento di crisi economica e del lavoro I dipendenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato possono contribuire al sostegno delle categorie economicamente fragili con 1 euro al mese.
  2. Chiediamo quindi al presidente del Consiglio, ai ministri del lavoro e dell'economia, ai segretari di Cgil. Cisl e Uil, di attuare una trattenuta di 1 euro al mese a tutti i lavoratori con contratto a tempo indeterminato, per ogni mese, fino alla fine dello stato di emergenza e di impiegare questa somma per misure a sostegno dei lavoratori dipendenti che sono stati licenziati o messi in cassa integrazione. 
  3. Applichiamo concretamente il principio di solidarietà contenuto nella Costituzione, per permettere a tutti una vita "libera e dignitosa". In fondo il prezzo di un caffè al mese, per chi ha la sicurezza di un lavoro, è davvero un sacrificio irrilevante, che può produrre grandi risorse, considerato che i lavoratori con contratto a tempo indeterminato, in Italia, sono più di 15 milioni. 
  4. Altre categorie, oltre ai lavoratori dipendenti, potrebbero partecipare al "contributo di solidarietà", ma, se vogliamo essere operativi in tempi brevi, cominciamo da noi. 

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!