Lettera aperta al Sindaco, Sig. Fernando Coppola, del Comune di San Cesario di Lecce

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


I sostenitori del presente documento intendono manifestare, attraverso questo mezzo, tutta la propria rabbia ed indignazione per il trattamento che la Sua amministrazione sta riservando agli onesti cittadini. Ci sentiamo traditi e delusi, considerati alla stregua di salvadanai da cui è possibile attingere per rimpinguare le casse comunali. L'installazione del photored e la notifica di innumerevoli verbali a molti automobilisti (la gran parte residenti nel Comune di San Cesario di Lecce) sta mettendo in ginocchio intere famiglie, fra patenti sospese e salatissime sanzioni da pagare. Questo comporta anche rischi per i posti di lavoro, infatti molti sono costretti ad affrontare la difficoltà di non poter guidare a causa della patente sospesa e, quindi, l'estremo disagio per raggiungere il posto di lavoro. La politica dovrebbe aiutare i cittadini, non massacrarli, in una fase storica di per sé delicatissima.
Le chiediamo se le pare una scelta opportuna quella di continuare con questo meccanismo subdolo applicando la medesima sanzione anche a chi, pur rispettando la lanterna semaforica verde, transita sulla corsia di marcia dedicata alla svolta a sinistra. Oppure a chi semplicemente la occupa con mezza autovettura, non essendosi incanalato sulla corsia di marcia per proseguire dritti, oppure a chi si arresta oltre la linea continua, rispettando il semaforo rosso.
Sono casi che riportiamo perché realmente accaduti a molti di noi. Non intendiamo, infatti, contestare la sanzione a chi non rispetta il semaforo rosso, perché le regole vanno rispettate.
Altresì, la scarsa incidentalità su Viale Giovani Paolo II non giustifica né l’accensione del photored anche durante le ore notturne né, addirittura, la sua installazione.
Dobbiamo, invece, farLe notare che i sinistri ed i tamponamenti a catena fra autovetture, dopo l’installazione dei photored, sono notevolmente aumentati.
Gli automobilisti, infatti, terrorizzati dal repentino passaggio dalla lanterna semaforica arancione a quella rossa, si arrestano bruscamente in prossimità dell’incrocio, provocando incidenti anche gravi.
Per tutti questi motivi, chiediamo l’annullamento in autotutela dei verbali già elevati agli automobilisti e l’immediata rimozione del photored.

Cordialmente