Tuteliamo il QT8!

Tuteliamo il QT8!

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Oggetto: problematiche relative al Quartiere Triennale Ottava (QT8)

Da diversi anni nel Qt8 si rileva la presenza massiccia di prostituzione, a qualunque ora del giorno e della notte.

In particolare, negli ultimi anni, è aumentato il fenomeno della prostituzione con clienti che arrivano a piedi e che consumano lasciando fazzoletti, profilattici e altro nelle aree gioco per bambini, nei parchi e nelle aree verdi.

In special modo, in Via Diomede (e nelle vie a fondo cieco ad essa connesse), in Viale Salmoiraghi, in Via Collecchio, Via Bertinoro, Via Boine, Via Montichiari accanto alla Scuola Materna e sul retro della Scuola Primaria M.L. King, sono frequenti atti osceni anche in orario diurno.

I cittadini, richiedono con forza alle istituzioni competenti maggior presidio dei punti ritenuti più sensibili e oggetto di crescente preoccupazione.

Ad aggravare il senso di insicurezza percepito e reale si ricorda il tragico episodio di violenza avvenuto mercoledì 15 luglio 2020 alle ore 18 la cui vittima è stata una donna che passeggiava insieme al suo cane all’interno del Parco Monte Stella, episodio gravissimo che non fa che confermare la ragionevole preoccupazione da parte dei cittadini e residenti.

Negli anni il Municipio 8, per quanto di competenza, ha richiesto:

  • il posizionamento di telecamere di video sorveglianza: una di queste è prevista da anni, dopo sopralluoghi svolti sul posto, proprio accanto alla scuola King (piazza S.M.Nascente/Terzaghi) dove è avvenuto l’episodio di violenza;
  • con delibera di Giunta n.83 del 3 luglio 2020 un hot spot della Polizia Locale presso la Piazza Santa Maria Nascente, all’interno del piano di riorganizzazione dei Vigili di Quartiere;
  • la messa in sicurezza dell’ex mercatino comunale (CASVA) di cui i residenti attendono la riqualificazione da anni (da ultimo con delibera di Giunta n.88 del 9 luglio 2020);
  • la zona 30 QT8, che verrà realizzata a settembre, con interventi strutturali sulla rete stradale per ridurre la velocità veicolare e mettere in sicurezza gli attraversamenti ciclopedonali, rendendo l'itinerario Bassi/Moretti l'asse di collegamento ciclabile fra Gallaratese e centro città;
  • e infine, ha promosso numerose attività e avviato diversi progetti coinvolgendo il tessuto associativo territoriale come gli Scout CNGEI alla Rotonda di Via Pogatschnig, sostenendo il Progetto Monte Stella (che coinvolge a sua volta numerose importanti realtà attive sul territorio, per aumentare e migliorare la fruizione del Parco),supportando il CAI che ha creato nel parco il primo sentiero urbano per non-vedenti e disabili, promuovendo il book crossing attraverso numerose postazioni anche in collaborazione con la Scuola M.L.King.

Tutto ciò premesso e descritto, è evidente che la promozione di forme aggregative e la costituzione di presidi sociali non possono essere risolutive di alcune problematiche sopra elencate che necessitano di risposte specifiche e adeguate alla situazione; e pertanto, si richiede un intervento URGENTE e non più procrastinabile per quanto di competenza relativamente a:

  1. Presidio e pattugliamento, nelle principali vie del quartiere, della Polizia di Stato in funzione anti prostituzione, sia in orari diurno che serale;
  2. Presidio all’interno del Parco Montestella della Polizia Locale, sia in orario diurno che serale, attraverso pattugliamento in bicicletta;
  3. Installazione di telecamere di video sorveglianza all’interno del Parco Montestella, con particolare riferimento all’area retrostante la Scuola primaria M.L King;
  4. Messa in sicurezza dell’ex Mercato comunale di via Isernia.

Simone Zambelli

Giulia Pelucchi

Enrico Fedrighini

Ornella Scarpa

Paolo Romano

Chiara Bertinotti

Ermanno Gargano

Gaia Romani

Giorgio Bianchini

Marco Gariboldi