Libertà per Julian Assange

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


La Verità non si arresta!

L’arresto di Julian Assange crea gravissimo turbamento per la comunità internazionale di donne e uomini liberi di apprendere conoscenza senza filtri e condizionamenti.

Julian Paul Assange (Townsville, 3 luglio1971) è un giornalista, programmatore e attivista australiano con cittadinanza ecuadoriana, noto principalmente per la sua collaborazione al sito WikiLeaks, del quale è cofondatore e caporedattore.

Assange nasce a Townsville, nel Queensland, nel 1971[1]. Assange si definisce un anarchicoe cypherpunk, ma non è contrario alla partecipazione politica elettorale.[2] I genitori si conobbero durante una manifestazione contro la guerra in Vietnam. Figlio di attori teatrali[3], da bambino, secondo quanto riportato, avrebbe cambiato casa 37 volte, studiando nelle diverse biblioteche cittadine in cui si trovava, senza mai andare a scuola[4]. A sedici anni, sa scrivere programmi per il Commodore 64[4]. Lascia la casa a diciassette anni, si sposa a diciott'anni e diventa padre; poi si separa dalla moglie[1]. Verso la fine degli anni ottanta diviene membro di un gruppo di hacker noto come "International Subversives" (Sovversivi internazionali) con lo pseudonimo di "Mendax" (da una frase di Orazio: "magnificamente mendace")[5]. Nel 1991 subisce un'irruzione nella sua casa di Melbourne da parte della polizia federale australiana[6], con l'accusa di essersi infiltrato in vari computer appartenenti a un'università australiana e nel sistema informatico del Dipartimento della difesaamericano[1][7]. Nel 1992 gli vengono rivolti ventiquattro capi di accusa per reati inerenti alla pirateria informatica.

Assange è condannato, ma in seguito è rilasciato per buona condotta, dopo aver pagato una multa di 2100 dollari australiani. Nel 1995 scrive Strobe[8], software open-source dedicato al port scanning. Nel 1997collabora alla stesura del libro Underground: Tales of Hacking, Madness and Obsession on the Electronic Frontier. Dal 2003 al 2006, studia fisica e matematica all'Università di Melbourne, ma non ottiene una laurea[7]. Studia anche filosofia e neuroscienze[9].