PETIZIONE CHIUSA

Tutela legale per chi denuncia illeciti nella pubblica amministrazione-whistleblower

Questa petizione aveva 66 sostenitori


Spesso chi lavora nella P.A. non segnala illeciti per paura di ritorsioni (licenziamento, procedimenti disciplinari, ecc). L'attuale normativa non offro una tutela abbastanza forte contro le ritorsioni. Infatti in caso di licenziamento spetta al dipendente procurarsi un avvocato per difendersi e, solo dopo diversi mesi o anni, avere magari diritto al risarcimento. Nel frattempo la famiglia, la salute, la vita è distrutta.

Ad oggi i contratti collettivi prevedono la tutela legale per quei dipendenti o dirigenti che sono chiamati in giudizio personalmente per ragioni di ufficio, ma non offre nessuna tutela per quei dipendenti che, adempiendo il loro dovere e per motivi d'ufficio, segnalano un illecito agli organi competenti (superiore gerarchico,  collegio dei revisori, Corte dei Conti, Procura della Repubblica).

La proposta prevede che la ANAC possa offrire tutela legale a quei dipendenti vittime di ritorsioni, perché hanno denunciato illeciti.

Questo permetterebbe a dipendenti pubblici e cittadini di sentire lo Stato più vicino, senza prevedere meccanismi particolarmente incentivanti la delazione.

 



Oggi: Dario conta su di te

Dario Di Maria ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Pietro Grasso : Tutela legale per chi denuncia illeciti nella pubblica amministrazione-whistleblower". Unisciti con Dario ed 65 sostenitori più oggi.