Introduzione della educazione motoria nella scuola primaria

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Nelle varie sedi istituzionali, nazionali ed internazionali, quali il Consiglio d’Europa, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (2005 anno della lotta all’obesità, l’ONU ( 2005 anno internazionale dello sport e dell’educazione fisica e nei Piani Sanitari Nazionali, si pone l’accento oltre che sulla qualità, anche sulla quantità di attività motoria necessaria per un adeguato percorso formativo nel curriculum educativo scolastico. l’Unione Europea nella sua raccomandazione n. 3 del 2003, invita i vari governi a valorizzare e a implementare con, tre ore settimanali), l’insegnamento dell’ educazione fisica.
E’ nella pratica costante e continua dell’attività motoria, la risposta per contrastare l’insorgere delle problematiche sanitarie giovanili, quali l’aumento della sedentarietà e,quindi, del sovrappeso e dell’obesità, l’aumento di atteggiamenti posturali scorretti, la diminuita capacità e funzionalità cardio-circolatoria, respiratoria, muscolare, articolare che gli insegnanti di educazione fisica denunciano sempre più evidenti negli alunni in questi ultimi anni.

Attualmente in Italia le ore curricolari di educazione motoria nella scuola primaria sono 0.



Oggi: Valerio conta su di te

Valerio BUCCI ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Pietro Carlo Padoan: Introduzione della educazione motoria nella scuola primaria". Unisciti con Valerio ed 350 sostenitori più oggi.