I titolari di permesso ZTL aspettano il rimborso per lo spegnimento dei varchi

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


Assessore Calabrese,

Le scriviamo in qualità di titolari di permesso di accesso alle ZTL di Roma come residenti o come operatori commerciali per sollecitare una decisione del suo ufficio riguardo il ristoro da riconoscerci per lo spegnimento dei varchi elettronici della ZTL.

Per affrontare l’emergenza COVID19 l’amministrazione Capitolina ha infatti deciso la sospensione delle ZTL dal 10 marzo al 30 agosto di quest’anno, facendo così venir meno il presupposto legale e la giustificazione sostanziale del pagamento del permesso.

Ci riteniamo quindi legittimati a chiedere la restituzione di un importo proporzionale alla riduzione del servizio di accesso, nella forma di un rimborso di quanto già pagato per i permessi o di una proroga della loro validità per un periodo pari a quello dello spegnimento dei varchi ZTL.

Una tale previsione è stata confermata dal suo ufficio col seguente messaggio del 7 agosto u.s. inviato all’Associazione Residenti Campo Marzio:

Gentilissimi,

vi confermiamo che l’Amministrazione sta definendo un provvedimento per la proroga della validità dei permessi di accesso alle ztl in modo da garantirne un’estensione pari al periodo di sospensione.

 

Passati però oltre due mesi da tale messaggio e in mancanza di ulteriori comunicazioni è ormai indifferibile un chiarimento per i titolari di permesso che hanno già provveduto al rinnovo o che si accingono a farlo a causa della prossima scadenza affinché non rischino di perdere il diritto al rimborso o alla proroga.

Le chiediamo quindi di dare indicazioni ai suoi uffici affinché le modalità di ristoro ai titolari di permesso ZTL vengano definite senza ulteriori indugi.



Oggi: roberto conta su di te

roberto tomassi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Pietro Calabrese: I titolari di permesso ZTL aspettano il rimborso per lo spegnimento dei varchi". Unisciti con roberto ed 121 sostenitori più oggi.