Petitioning AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI ON. MATTEO RENZI and 1 other

RISERVATA AI LAVORATORI SETTORE PRIVATO E PUBBLICO CLASSE 1951-1952 EX Q 96 NO AD ALTRI: PETIZIONE MODIFICA RIFORMA PENSIONI uscita a 62 ANNI E 35 DICONTRIBUTI

PREMESSO CHE:

LA COSTITUZIONE ITALIANA RECITA.

Art. 3

"Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese."

LA RIFORMA PENSIONI HA DISCRIMINATO LA CLASSE DEL 1952:

1) A DIFFERENZA DELLE ALTRE CLASSI IL DECRETO DI APPLICAZIONE DELLA RIFORMA E' STATO APPROVATO IL 22 DICEMBRE 2011 E DAL 1 GENNAIO 2012 LA CLASSE DEL 1952 ANDAVA IN PENSIONE. SENZA DARE ALCUN PREAVVISO A POCHI GIORNI E MESI DALLA PENSIONE E' STATA ALTERATA E SCONVOLTA L'ASPETTATIVA DI VITA  DI MIGLIAIA DI LAVORATORI E DI FAMIGLIE.

2) HA FATTO DISCRIMINAZIONI TRA  LAVORATORI PUBBLICI E PRIVATI

QUESTA PETIZIONE MIRA A STABILIRE GIUSTIZIA ED EQUITA' NELLA RIFORMA PENSIONE

IN QUESTO MODO VENGONO SALVAGUARDATI TUTTI I LAVORATORI DELLA CLASSE 1951-1952 ANCHE GLI ESODATI DEL 1951-1952 CHE NON SONO STATI ANCORA SALVAGUARDATI RIDANDO EQUITA' E GIUSTIZIA ALLA RIFORMA PENSIONE .

Letter to
AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI ON. MATTEO RENZI
Al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali ON. Giuliano Poletti
PETIZIONE MODIFICA RIFORMA PENSIONI SETTORE PRIVATO E PUBBLICO CLASSE 1951-1952 EX Q 96 uscita a 62 ANNI E 35 ANNI DI CONTRIBUTI
LETTERA DA INVIARE AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
UNA VOLTA RACCOLTE LE FIRME NECESSARIE

Al Presidente Del Consiglio dei Ministri On. Matteo Renzi
p.c.
Al Ministro Del Lavoro e delle Politiche Sociali On.Giuliano Poletti

OGGETTO: PETIZIONE PER MODIFICA RIFORMA PENSIONI CLASSE 1951 - 1952 PER FAVORIRNE L'USCITA AL COMPIMENTO DI 62 ANNI DI ETA'

Gentile Sig. Presidente Del Consiglio dei Ministri

Il Sottoscritto Morieri Renato nato a Napoli il 28.04.1952 residente in Via ULISSE 1 81100 CASERTA (CE) fa presente:
Con l'entrata in vigore della Riforma Pensione Fornero del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201 art. 24 Convertito in legge con modificazioni LEGGE 22 dicembre 2011 , n. 214
La classe 1952 è stata la più penalizzata a pochi giorni e mesi dall'uscita per la pensione ci siamo visti spostare la Pensione di 4 anni e 6 mesi di Aspettativa di Vita.
Non avendo la Riforma tenuto conto dei contratti in essere firmati dai lavoratori entro il 31.12.2011 la Riforma ha generato i così detti Esodati. Lavoratori che non hanno la copertura economica fino all'applicazione della nuova legge.
Per risolvere il problema degli Esodati sono stati emessi già tre decreti di salvaguardia che lo stesso non risolvono il problema in quanto nonostante vengono salvaguardati con i:

· I° decreto (salvaguardia in favore di n. 65.000 unità lavorative)
· II° decreto (salvaguardia in favore di n. 55.000 unità lavorative)
· III° decreto (salvaguardia in favore di n. 10.3000 unità lavorative)

Questi lavoratori a tutt'oggi non hanno ancora percepito la pensione ad Aprile saranno ben pochi i lavoratori che riusciranno a ricevere l’assegno previdenziale anche perché il sistema adottato per salvaguardarli e farraginoso é ha ingolfato l'Inps che a tutt'oggi non ha ancora stilato una graduatoria
E non solo ma questi decreti non salvaguardano tutti gli Esodati questo perché la riforma non ha previsto la PROGRESSIVITÀ IN USCITA.
E tenendo conto che le classi del 1951-1952 sta RINCORRENDO LA PENSIONE
Prima della riforma DINI bisognava fare 90 per arrivare alla pensione avevo 57 anni e 33 di contributi e mi vidi spostare la pensione al 2012 bisognava fare non piu' 90 ma 96 dovevo andare in pensione a maggio 2012 e a 4 mesi prima a DICEMBRE 2012 la Riforma Pensioni la ha spostata a dicembre 2016 LE SEMBRA GIUSTO NON CREDE CHE Le CLASSi DEL 1951-1952 EX Q96 VADA TUTELATA?
Per sanare tutta la platea dei nati nel 1951-1952 salvaguardando in questo modo anche tutti gli Esodati basterebbe che la Riforma Pensioni che preveda l'uscita dei nati nel 1951-1952 nel 2016+ 6 mesi di aspettativa di vita con le vecchie regole si portasse per tutti i nati nel 1951- 1952 nel 2014 + aspettativa di vita con la vecchia regole.
PERTANTO AL FINE DI TUTELARE TUTTI NATI NEL 1952 CHE SONO STATI I PIÙ PENALIZZATI DA QUESTA RIFORMA
E PREMESSO CHE:
LA COSTITUZIONE ITALINA RECITA.

Art. 3
"Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese."
LA RIFORMA PENSIONI HA DISCRIMINATO LA CLASSE DEL 1952:

1) A DIFFERENZA DELLE ALTRE CLASSI IL DECRETO DI APPLICAZIONE DELLA RIFORMA E' STATO APPROVATO IL 22 DICEMBRE 2011 E DAL 1 GENNAIO 2012 LA CLASSE DEL 1952 ANDAVA IN PENSIONE. SENZA DARE ALCUN PREAVVISO A POCHI GIORNI E MESI DALLA PENSIONE E' STATA ALTERATA E SCONVOLTA L'ASPETTATIVA DI VITA DI MIGLIAIA DI LAVORATORI E DI FAMIGLIE.

2) HA FATTO DISCRIMINAZIONI TRA LAVORATORI PUBBLICI E PRIVATI

QUESTA PETIZIONE MIRA A STABILIRE GIUSTIZIA ED EQUITA' NELLA RIFORMA PENSIONE
IN QUESTO MODO VENGONO SALVAGUARDATI TUTTI I LAVORATORI DELLA CLASSE 1952 ANCHE GLI ESODATI DEL 1952 CHE NON SONO STATI ANCORA SALVAGUARDATI RIDANDO EQUITA' E GIUSTIZIA ALLA RIFORMA PENSIONE .

SI CHIEDE

CHE VENGA MODDIFICATO IL DECRETO- LEGGE 22 dicembre 2011 , n. 214
Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge 6 dicembre
2011, n. 201 art. 24, recante disposizioni urgenti per la crescita, l'equità
e il consolidamento dei conti pubblici.
Allegato
Modificazioni apportate in sede di conversione al decreto
legge 6 dicembre 2011, n. 201
All'articolo 24:
dopo il comma 15 e' inserito il seguente:
«15-bis. In via eccezionale, per i lavoratori dipendenti del
settore privato(*) le cui pensioni sono liquidate a carico
dell'assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive
della medesima:
a) i lavoratori che abbiano maturato un'anzianita'
contributiva di almeno 35 anni entro il 31 dicembre 2012 i quali
avrebbero maturato, prima dell'entrata in vigore del presente
decreto, i requisiti per il trattamento pensionistico entro il 31
dicembre 2012 ai sensi della tabella B allegata alla legge 23 agosto
2004, n. 243, e successive modificazioni, possono conseguire il
trattamento della pensione anticipata al compimento di un'eta'
anagrafica non inferiore a 64 anni;(**)

MODIFICHE DA APPORTARE
(*)VA AGGIUNTO anche settore pubblico
(**)anagrafica non inferiore a 62 anni:

RISULTATO DELLE MODIFICHE
Tutti i nati nel 1951-1952 che alla data del 31 dicembre 2012 avevano raggiunto quota 96
cosi come previsto dalla precedente legge 60 anni di età e 36 anni di contributi versati o 61 anni e 35 di contributi
POSSONO ANDARE IN PENSIONE A 62 ANNI CON LE VECCHIE REGOLE

QUESTE MODIFICHE FAVORIREBBERO
1. IL TOUR NOVER CON ASSUNZIONE DI GIOVANI
2. FAVORIREBBE NELLA SCUOLA L'ASSUNZIONE DEI PRECARI
3. DAREBBE GIUSTIZIA AL SISTEMA E ALLE CLASSI DEL 1951 -1952 PENALIZZATE E A CUI E' STATA SPOSTATA LA PENSIONE A POCHI GIORNI E MESI DALL'USCITA

In questo modo TUTTA le classi del 1951-1952 possono andare in pensione nel 2014 + 3 mesi di aspettativa di vita e non nel 2016 + 6 mesi di aspettativa di vita come previsto dalla Riforma.
IN QUESTO MODO VENGONO SALVAGUARDATI ANCHE GLI ESODATI DEL 1951-1952 CHE NON SONO STATI ANCORA SALVAGUARDATI RIDANDO EQUITA' ALLA RIFORMA PENSIONE FORNERO.
Grazie
MORIERI RENATO

Petizione: CHI LA VUOLE FIRMARE
http://www.change.org/it/petizioni/petizione-modifica-riforma-pensioni-riservata-ai-lavoratori-settore-privato-e-pubblico-classe-1951-1952-ex-q-96-uscita-a-62-anni-e-35-contributi/edit