RISPETTO PER GLI INSEGNANTI

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


NON E' PIU' TOLLERABILE SOPPORTARE DENIGRAZIONI E SOPRUSI DA CERTI  GENITORI, I QUALI MASSACRANO E METTONO ALL GOGNA INSEGNANTI ED EDUCATORI NEI VARI CONTESTI SCOLASTICI DEL NOSTRO TERRITORIO NAZIONALE. DICIAMO BASTA CONTRO CHI CALPESTA IL SERIO LAVORO DI MIGLIAIA DI DI DOCENTI CHE, GRAZIE ALLA LORO PROFESSIONALITA' E LA LORO ABNEGAZIONE -- QUALI FUNZIONARI DELLO STATO--  DEDICANO LA LORO VITA  AI NOSTRI FIGLI, EDUCANDOLI, ISTRUENDOLI E PREPARANDOLI  AD AFFRONTARE LA VITA NELLA SOCIETA' E NEL MONDO DEL LAVORO NEL RISPETTO DELLA CONVIVENZA CIVILE E DEMOCRATICA. STOP, DUNQUE ALLE CONTIUNUE INGERENZE DI MALEDUCATI E ARROGANTI, CHE OLTRE A DANNEGGIARE UMANAMENTE LE PERSONE NELL'ESERCIZIO DELLE LORO FUNZIONI, DANNEGGIANO  ANCHE  L'IMMAGINE DELLA STESSA  'ISTITUZIONE SCOLASTICA . LA SCUOLA PUBBLICA,  COME ISTITUZIONE DELLO STATO VA RISPETTATA E SALVAGUARDATA, IN QUANTO TRASMETTITRICE DI VALORI E DI CULTURA. NON E' PIU' TOLLERABILE ASSISTERE BASITI E IMPOTENTI A QUESTI VERI E PROPRI SCEMPI , CHE PEDIQUESSAMENTE SI PERPETRANO AI DANNI DI EDUCATORI E INSEGNANTI NELLE SCUOLE ITALIANE. LA SCUOLA E' DI CHI LA FA DAL DI DENTRO CON TUTTE LE SUE SFACCETTATURE E DIFFICOLTA', E NON DI CHI E' SEMPRE Lì CON LA  SPADA DI DAMOCLE PRONTI A COLPIRE AL PRIMO SEGNALE DI MALESSERE. LO STATO, E  ANCORA DI PIU' NELLA PERSONA DEL MINISTRO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE DEVONO INTERVENIRE, AFFINCHE' SIANO TUTELATI E PROTETTI I DIRITTI DEGLI INSEGNANTI E IL LORO DELICATO LAVORO. ESSI NON POSSONO ESSERE LO ZEBINETTO DEGLI ALUNNI, DEI GENITORI E DEI DIRIGENTI. MOLTI DEI NOSTRI ALUNNI CHE FREQUENTANO LE SCUOLE ITALIANE, SONO FIGLI DELLA MALEDUCAZIONE E DELL'ARROGANZA . PRETENDONO E VOGLIONO RISPETTO DAGLI INSEGNANTI, MENTRE A LORO TUTTO E' PERMESSO, TUTTO GLI E' DOVUTO. E' PARADOSSALE! SE NON SI PORRA' UN FRENO A TUTTO QUESTO, ASSISTEREMO ALLA FINE DEL SISTEMA SCOLASTICO, VISTO CHE DALLO STESSO SISTEMA SCOLASTICO CONTINUEREMO A SFORNARE SOLO DEI MALEDUCATI E DEI PICCOLI MOSTRICIATTOLI VIZIATI E PERVERSI. 

 



Oggi: GENNARO conta su di te

GENNARO RINALDI ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "PETIZIONE CIVICA: RISPETTO PER GLI INSEGNANTI". Unisciti con GENNARO ed 7 sostenitori più oggi.