Per Pizzo Marinella FS e le altre stazioni della linea costiera e servizi associati

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


Desidero sollecitare la soluzione di una situazione che, sebbene prevalentemente locale alla città di Pizzo, presenta aspetti che considero generalmente preoccupanti.
Ebbene, arrivato nel 2016 nella ridente cittadina sul mare della Calabria, ho subito pensato come un’ovvia opportunità di sviluppo commerciale e turistico della zona dove sono andato a risiedere, oltre che soluzione agli atavici problemi di traffico e di mobilità che la affliggono, la ferrovia costiera Lamezia-Rosarno via Tropea, che già vi transita senza tuttavia avere stazioni, se non decisamente fuori dal paese, tanto da essere praticamente ignorata dalla cittadinanza.

Così ho creato un gruppo Facebook come strumento di informazione, coordinamento e pressione:
http://www.facebook.com/groups/PizzoMarinellaFS

Quindi nella primavera 2016, dopo un articolo sulla Gazzetta del Sud sono stato ricevuto al Comune di Pizzo dal sindaco Gianluca Callipo che si è mostrato tanto interessato al progetto da inserirlo nel programma elettorale e da impegnarsi a proporlo in regione.

Non avendo questa promessa avuto seguito, anzi venendo bloccato da gran parte dell’amministrazione comunale, verosimilmente per essere lasciata in pace, all’inizio di quest’anno, grazie all’interessamento di Ferrovie in Calabria, sono riuscito personalmente a contattare l’assessore per le infrastrutture della regione Calabria Roberto Musmanno per portargli l’istanza, anche da lui inizialmente non perfettamente recepita.

A ogni modo, con l’insistenza che mi contraddistingue, da altri chiamata in altro modo, sono riuscito a essere ricevuto nella primavera 2018 dall'assessore Musmanno in persona negli uffici della Regione Calabria con rappresentanti di Ferrovie in Calabria, dove ho purtroppo riscontrato l'impossibilità di accedere ai POR regionali nell'asse 7 2015-2020 giudicato dall'assessore essere il momento troppo tardivo per inserire un nuovo bando; inutile recriminare sul fatto che, se il progetto fosse stato accolto e portato avanti dal sindaco di Pizzo dopo averlo inserito nel programma elettorale lo scorso anno, le cose sarebbero potute andare diversamente.

Di conseguenza, avuto egli finalmente l'assenso del sindaco di Pizzo Gianluca Callipo, l'assessore si è impegnato a perseguire con RFI la realizzazione della sola stazione Pizzo Marinella, senza tuttavia indicare possibili date di completamento.

Dopo di ciò, alla vigilia del lancio del Tropea Express, l'assessore Roberto Musmannno mi ha invitato, questa volta da solo, in regione per comunicazioni. In questa sede mi ha informato della costituzione di un gruppo di lavoro tra la Regione Calabria e RFI per discutere della realizzazione di Pizzo Marinella FS insieme ad altre nuove stazione Calabre - i dettagli sono nel recente aggiornamento in cui viene riportato il verbale della riunione - i cui risultati dovrebbero essere presentati entro la fine del 2018.

Riguardo invece la Rotatoria Angitola, sono stato informato che la questione è stata già sottomessa ad Anas che svolgerà un piano di fattibilità che stabilirà le possibilità di realizzazione: l'esito è previsto per Settembre 2018.

Ancora invece nulla riguardo le altre stazioni e infrastrutture del progetto che, ricordo, riguardano: la stazione di scambio Angitola al centro della rotatoria, con parcheggio e attestazione bus regionali e nazionali, la stazione Pizzo Repubblica FS, con uscita alla Marina, che auspichiamo mandi finalmente in soffitta quello sperpero di denari pubblici che è stato l'inutile ascensore, peraltro mai aperto, la stazione Pizzo Piedigrotta FS sulla costiera sopra la chiesa omonima, la funivia Pizzo Marinella FS - Popilia per raggiungere la cima del colle prospiciente per i para-pendii e per scampagnate e passeggiate al fresco e il Popolia Country Resort, la funicolare Angitola FS - Francavilla Angitola - Filadelfia, la funicolare Vibo Marina FS - Vibo Valentia, la nuova stazione sotterranea della direttissima di Vibo Valentia FS, l'arretramento al centro del paese della stazione Vibo-Pizzo per servire la città di Pizzo con la stazione Pizzo FS.

Dove altrove la faccenda sarebbe stata presa in mano dalla stampa, qui in Calabria questa sembra temere piuttosto di scomodare gli equilibri politici, se non contromisure più drastiche e pericolose da parte del potere costituito, e quindi abbandona il proprio ruolo di quarto potere costringendo i cittadini a organizzarsi autonomamente per contrapporsi all’arbitrio amministrativo; da ciò l’importanza di sottoscrivere petizioni come questa per mostrare di non essere singoli individui da ignorare, minacciare o silenziare uno alla volta.

Nondimeno gli organi di informazione continuano a essere regolarmente notificati in quanto non si ritiene democraticamente accettabile che solo i cittadini che dispongano di un collegamento internet, e siano pratici della tecnologia, possano rimanere informati mediante questa petizione e il gruppo Facebook dedicato su quello che accade nella mobilità pubblica sul loro territorio, mentre gli altri siano portati a pensare che lo sviluppo della città sia affidato a un ascensore fantasma che, anche se fosse realizzato, porterebbe dal nulla al nulla e che, viceversa, ha ricevuto una copertura mediatica continua, fino alla ciliegina sulla torta del tentativo di affitto delle sue sale.

Ascensore di Pizzo



Oggi: Fabrizio conta su di te

Fabrizio Bartolomucci ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Per la realizzazione di Pizzo Marinella e delle altre nuove stazioni di Pizzo del treno costiero della Costa degli Dei, della rotatoria all'Angitola e servizi associati.". Unisciti con Fabrizio ed 121 sostenitori più oggi.