Petition Closed
Petitioning Ai cittadini Bordigotti e dell'Intermelio

Per continuare a sostenere l'Ospedale Saint Charles e per ripristinare il Pronto Soccorso

Mi chiamo Donato Basilii e ho lavorato per oltre 40 anni presso l'ospedale di Bordighera come infermiere. In tutti questi anni ho visto con i miei occhi come le politiche nazionali e regionali abbiano via via smantellato la sanità pubblica dei piccoli centri urbani come il nostro. 20 anni fa hanno chiuso l’Ospedale di Ventimiglia poi hanno iniziato con Bordighera chiudendo la Cardiologia, La Geriatria, l’Ostetricia e le Ginecologia, la Pediatria; lo scorso anno la Chirurgia, l’Ortopedia, la Protesica; due mesi fa la Terapia Intensiva.

Quando abbiamo saputo che la Regione Liguria ha deciso di chiudere anche il Pronto Soccorso, il Comitato ha deciso di iniziare questa campagna per chiedere al Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando e all'Assessore Claudio Montaldo, al Direttore Generale dell'ASL Mario Cotellessa di rivedere i propri piani e di operare nell'interesse dei cittadini di Bordighera.

Il nostro è un Ospedale che serve 62 mila cittadini residenti e più di 500 mila presenze turistiche l'anno. La nostra zona ha un territorio frastagliato  con 17 comuni. Molti paesi sono situati nell'entroterra, con distanze di circa 30 Km dal primo pronto soccorso che è quello di Bordighera. Il pronto soccorso dell’ospedale di Sanremo, il più vicino a noi, si trova a più di 20km da Bordighera.

Presso Il nostro pronto soccorso accedono ogni anno circa 30 mila utenti, di cui 135 codici rossi, 6.500 codici gialli , 29.000 mila codici verdi. L'ospedale di Sanremo non sarebbe in grado, per gli spazi e gli organici a propria disposizione, di accogliere anche la nostra utenza.

Per questo chiediamo alle istituzioni di rivedere i propri piani e salvare il pronto soccorso dell’ospedale di Bordighera. 

Per ulteriori informazioni visitate il sito:
www.comitatosaintcharles.com

Letter to
Ai cittadini Bordigotti e dell'Intermelio
Il Comitato Saint Charles, dopo aver condotto una battaglia in difesa dell’Ospedale e del Pronto Soccorso, dopo aver costatato che nonostante le assidue informazioni prodotte negli ultimi quindici anni, non tutti conoscono le norme di Legge e gli accordi locali in atto sulla sanità.
Forte delle continue sollecitazioni e incoraggiamenti da parte di molti cittadini di Bordighera e dell’Intemelio, che hanno sottoscritto la nostra petizione e ci incitano in ogni occasione a continuare. (circa 18 mila adesioni)

Intende con la presente comunicare alla cittadinanza, e vuol sapere cosa ne pensa che; diversi soci di Bordighera, sorretti da tutto il Comitato, vogliono partecipare alle prossime elezioni amministrative con una lista civica di salute pubblica, al fine di continuare la contesa per sostenere gli interessi socio-sanitari dei cittadini bordigotti e dell’ambito Intemelio.

La discesa in campo è rivolta soprattutto per proseguire l’impegno sostenuto negli ultimi quindici anni in difesa di quella sanità che ci spetta di diritto, purtroppo negata, e, per far rispettare la convenzione firmata fra ASL e Comune sul’utilizzo del complesso immobiliare del Saint Charles.

L’iniziativa è apartitica è aperta a tutti i cittadini liberi, ai giovani, alle donne, ai comitati, ai movimenti, alle altre liste civiche, alle Associazioni Professionali e di Categoria.

Tutti i concittadini che condividono il progetto dovranno preparare con noi un programma amministrativo, ognuno per la propria competenza, con l’impegno da parte di tutti, di delega sulla gestione delle problematiche proprie.

Le adesioni, i suggerimenti, possono essere accolti presso il gazebo, dove continua la raccolta delle firme.
A Bordighera in prossimità del Palazzo del Parco
il Sabato dalle ore 9.30 circa alle ore 12.30.