PENSIONI : UGUAGLIANZA TRA DONNA E UOMINI 41 ANNI 10 MESI PER TUTTI. NO A DISCRIMINAZIONI

PENSIONI : UGUAGLIANZA TRA DONNA E UOMINI 41 ANNI 10 MESI PER TUTTI. NO A DISCRIMINAZIONI

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Carlo Ciani ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Mario Draghi (Presidente del Consiglio dei Ministri) e a

ll.mo Presidente della Repubblica.

On. Prof. Sergio Mattarella.

Palazzo del Quirinale.

Il.mi Ministri del Governo

Il principio di uguaglianza sancito dalla nostra Costituzione e affermato nella Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione europea, non è soltanto un asse portante del nostro ordinamento e della nostra civiltà. Esso costituisce un impegno incessante per le istituzioni e per ciascuno di noi.Il Presidente della Repubblica, prima di assumere le sue funzioni, presta giuramento di fedelta` alla Repubblica e di osservanza della Costituzione dinanzi al Parlamento in seduta comune

La Legge n. 214 del 22 dicembre 2011

Articolo 24 - Disposizioni in materia di trattamenti pensionistici

Comma10. A decorrere dal 1° gennaio 2012 e con riferimento ai soggetti

la cui pensione e' liquidata a carico dell'AGO e delle forme

sostitutive ed esclusive della medesima, nonche' della gestione

separata di cui all'articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995,

n. 335, che maturano i requisiti a partire dalla medesima data

l'accesso alla pensione anticipata ad eta' inferiori ai requisiti

anagrafici di cui al comma 6 e' consentito esclusivamente se risulta

maturata un'anzianita' contributiva di 42 anni e 1 mese per gli

uomini e 41 anni e 1 mese per le donne, con riferimento ai soggetti

che maturano i requisiti nell'anno 2012. Tali requisiti contributivi

sono aumentati di un ulteriore mese per l'anno 2013 e di un ulteriore

mese a decorrere dall'anno 2014. Sulla quota di trattamento relativa

alle anzianita' contributive maturate antecedentemente il 1° gennaio

2012, e' applicata una riduzione percentuale pari a 2 punti

percentuali per ogni anno di anticipo nell'accesso al pensionamento

rispetto all'eta' di 62 anni. Nel caso in cui l'eta' al pensionamento

non sia intera la riduzione percentuale e' proporzionale al numero di

mesi.

Riteniamo che, visto art. 3 della Nostra Costituzione donne e uomini debbano avere pari requisiti per accedere alla pensione anticipata "41 e 10 mesi per tutti.

Inoltre, visto il contesto attuale, sulla quota di trattamento relativa

alle anzianita' contributive maturate antecedentemente il 1° gennaio

2012, e' applicata una riduzione percentuale pari a 2 punti

percentuali per ogni anno di anticipo nell'accesso al pensionamento

rispetto all'eta' di 62 anni. Dopo aver versato tanti contributi?

Distinti Saluti 

Carlo Ciani

 

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!