NO AD UN GOVERNO CON IL M5S

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Dirigenti del Pd,
vi scriviamo per chiedervi di tutelare la nostra dignità di vostri elettori e di non sostenere, con il vostro voto, un governo 5 Stelle.
Lo facciamo perché, in questi anni, siamo stati insultati, derisi e diffamati proprio da quegli eletti, e dai loro elettori, del MoVimento 5 Stelle.
Vi ricordiamo solo le frasi più frequenti che ci siamo da queste persone sentite ripetere come un mantra: "ma tu sei del Pd, hai votato questi ladri, avrai un interesse anche tu, ci guadagni pure tu dalle loro ruberie" oppure, davanti alle nostre osservazioni circa il loro pessimo modo di amministrare le città "e allora il Pd?" o, davanti alla questione dell'obbligatorietà dei vaccini, "siete servi dei poteri forti, perdete di vista persino la salute dei vostri figli pur di guadagnarci sopra imponendo l'obbligo di vaccini che è dimostrato che portano malattie gravi". E via dicendo.
Abbiamo cercato di contrastare questa situazione - prodotta dall'imbarbarimento socioculturale provocato dalle loro stesse parole d'ordine, a partire dal Vaffanculo fondativo, ancora ben presente in quella V maiuscola nella parola MoVimento, e dalla selva di fake news da loro fatte girare - con la razionalità, le argomentazioni, il dibattito. E invece ci siamo ritrovati insultati, in qualche caso addirittura minacciati.
Ora ci arrivano notizie, che speriamo infondate, che una parte del Partito Democratico, per ragioni che in teoria sarebbero persino nobili (dare un governo al Paese), intende appoggiare un governo a 5 Stelle.
Sappiate che questa operazione è da noi considerata inaccettabile perché, prima di ogni ragione politica teorica, teniamo che venga tutelata concretamente la dignità del partito e dei suoi elettori.
Prima di ogni ragione politica vi sono, infatti, ragioni fondamentali e irrinunciabili di rispetto della persona, della verità, della civiltà, dell'educazione, dell'impegno preso con gli elettori.
E anche sulle ragioni politiche, le riteniamo comunque non solo secondarie ma anche non convincenti perché crediamo che il partito abbia perso molti voti proprio in quanto, a torto o a ragione, percepito come attaccato al potere. Non è certo dando prova di ulteriore attaccamento al potere, addirittura appoggiando chi per anni lo ha deriso, che si potrà potranno recuperare questi voti persi. Se ne perderanno, invece, molti altri, a partire dai nostri, fino alla totale estinzione del partito stesso. Questo è sicuro.



Oggi: Elisabetta conta su di te

Elisabetta Serafini ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Partito Democratico: NO AD UN GOVERNO CON IL M5S". Unisciti con Elisabetta ed 44 sostenitori più oggi.