Più lavoro se Italia investe almeno 3% PIL nell'innovazione

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Solo investendo in innovazione di ogni genere, tecnologica e di servizi, I nostri giovani potranno lavorare dignitosamente anche in Italia.

Il nostro sistema economico perde competitività ogni anno ed I nostri giovani debbono lasciare l'Italia (oltre 100.000 ogni anno, uno su quattro dei nuovi nati!) verso paesi più lungimiranti, togliendo affetti e futuro al nostro Paese.

Un approccio di chiusura, che alcuni invocano come un toccasana, recherebbe danni enormi soprattutto alle nostre importanti esportazioni.

"Elemosine" a chi non ha lavoro sono poi un'offesa a chi cerca lavoro vero.

Il nostro Governo deve per legge inserire nella Finanziaria almeno il  3%  del Prodotto Interno Lordo per l'innovazione, come I paesi migliori già fanno,